rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità

Provinciali, Giaquinto: "Basta abbattimenti di bufale. Vicino a battaglia dei sindaci"

Il candidato del centrodestra interviene sull'emergenza brucellosi

Il candidato alla Presidenza della Provincia di Caserta, Stefano Giaquinto, entra nel vivo delle tematiche che il territorio vive con particolare sofferenza, come la salvaguardia degli allevamenti di bufale, portando all’attenzione le osservazioni degli allevatori, sulla brucellosi. 

“Sono vicino a tutti quei Sindaci e amministratori comunali che sostengono la battaglia degli allevatori che hanno bisogno di supporto, risposte ed azioni per prevenire questa malattia. Sono pertanto contrario all’abbattimento dei capi, prevista dal Piano straordinario della Regione Campania, ma favorevole al vaccino e all'ammodernamento delle aziende zootecniche. La Provincia deve sostenere la battaglia portata avanti anche dai Sindaci dei diversi comuni, poiché ad oggi, l’unica cura per la brucellosi è stata appunto il macello. Un dato allarmante se si pensa che il 60% della produzione nazionale di bufale viene allevato proprio nel casertano, l'80% in tutta la Campania e che della filiera fanno parte 40mila addetti. Il Piano regionale del 2019 è risultato inefficace. Bisogna pertanto ristabilire un dialogo tra gli allevatori e la Provincia, con i Sindaci dei Comuni che la compongono, che possano farsi portavoce della problematicità denunciata da chi il settore lo vive tutti i giorni, anche attraverso l’avvio di una task force", dichiara Giaquinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali, Giaquinto: "Basta abbattimenti di bufale. Vicino a battaglia dei sindaci"

CasertaNews è in caricamento