Attualità

Donne, imprese e sviluppo: dialogo al femminile tra Tunisia e Campania

Caserta - La Tunisia è un paese giovane, con forte presenza femminile, impegnato in un percorso di crescita economica e civile; l'Italia e la Campania, in particolare – al di là dell'attuale congiuntura – presentano la più alta percentuale di...

064154_donne_tunisia

La Tunisia è un paese giovane, con forte presenza femminile, impegnato in un percorso di crescita economica e civile; l'Italia e la Campania, in particolare - al di là dell'attuale congiuntura - presentano la più alta percentuale di imprenditorialità femminile tra i paesi e le regioni europee. Insomma, se declinata al femminile, ci sono molte probabilità perché il rapporto tra Tunisia e Campania possa concretizzarsi in buoni affari e relazioni culturali e sociali.
E' quanto emerso dall'incontro che si è svolto oggi in Confindustria Caserta, organizzato e promosso da Aidda Campania, tra una delegazione di imprenditrici tunisine e le rappresentanti delle massime associazioni datoriali italiane e di Terra di Lavoro. Ad accogliere, infatti, le rappresentanti della Chambre Nationale des Femmes Chefs d'Entreprises, guidate dalla vice-presidente Leila Belkhiria, imprenditrice del settore dei servizi (la presidente Raoudha Ben Saber, titolare di una fabbrica di imballaggi alimentari, è stata impedita all'ultimo momento da un piccolo incidente), c'erano la presidente nazionale Aidda, Franca Audisio, la consigliere per l'Internazionalizzazione di Confindustria Caserta, Angela Renga, con la delegata alla cultura Donatella Cagnazzo, i vertici regionali e provinciali delle donne dirigenti d'azienda, Marta Catuogno e Pia Drago, il presidente degli industriali, Luciano Morelli, che ha fatto gli onori di casa, il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, l'assessore provinciale Franca Cincotti, il presidente della Camera di Commercio, Tommaso De Simone, ed una folta schiera di imprenditori e imprenditrici, alcuni dei quali già presenti in Tunisia con propri insediamenti produttivi.

Nel corso dell'incontro è stato sviluppato un interessante dibattito, alimentato, peraltro, anche dagli interventi dei dirigenti regionali Sergio Mattarella (in rappresentanza del consigliere delegato alle Attività produttive, Fulvio Martusciello) e Pasquale D'Acunzi (in rappresentanza dell'assessore Severino Nappi) che hanno illustrato gli strumenti normativi regionali ed europei che la Regione Campania può mettere in campo per favorire il dialogo e la collaborazione fra i due paesi, in particolare nel campo dell'innovazione e della formazione professionale.
A margine dell'incontro è stato siglato un protocollo d'intesa tra Aidda nazionale e Chambre Nationale des Femmes Chefs d'Entreprises che avvia formalmente la collaborazione tra le donne imprenditrici dei due paesi. A conclusione, alle rappresentanti dei vertici delle due associazioni, con un omaggio floreale del presidente degli industriali Luciano Morelli, sono stati consegnati anche due cadeau artistici elaborati dalla pittrice Claudia Mazzitelli, la quale ha anche allestita la scenografia della sala, impreziosita da sete di San Leucio, dipinti su tela e composizioni floreali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne, imprese e sviluppo: dialogo al femminile tra Tunisia e Campania

CasertaNews è in caricamento