Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Ricostruire Citta' della Scienza, Confindustria Caserta sostiene liniziativa

Caserta - "Il rogo che ha distrutto Città della Scienza non lascia indifferenti gli industriali e i cittadini perbene della provincia di Caserta. La città di Napoli e l'intero Paese hanno perso uno straordinario patrimonio culturale, presidio...

"Il rogo che ha distrutto Città della Scienza non lascia indifferenti gli industriali e i cittadini perbene della provincia di Caserta. La città di Napoli e l'intero Paese hanno perso uno straordinario patrimonio culturale, presidio della ricerca e della divulgazione scientifica e tecnologica. Con questo spirito, facendo proprio l'appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, condividono e partecipano all'iniziativa promossa dall'Unione Industriali di Napoli perché Città della Scienza possa essere ricostruita e tornare a svolgere il ruolo di divulgazione del sapere scientifico in tempi rapidi".Lo ha detto il presidente di Confindustria Caserta, Luciano Morelli, che ha anche scritto al presidente della Territoriale di Napoli, Paolo Graziano un messaggio nel quale, tra l'altro, dice: "condivido a pieno le tue parole ed ho provveduto a diffondere l'iniziativa tra i nostri associati".Per partecipare all'iniziativa di ricostruzione della Città della Scienza, infatti, si può versare un contributo sul conto il cui numero Iban è: IT41X0101003497100000003256 - Causale: Ricostruire Città della Scienza.
noltre, si può contribuire chiamando il numero solidale 45599 per i clienti TIM/Telecom Italia, Vodafone/TeleTU, Wind/Infostrada, 3, Fastweb, CoopVoce, Noverca, TWT (attivo per il periodo 7-31 marzo '13).Il valore della donazione è di 1 euro per ciascun SMS inviato dai cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce e Noverc e di 2 euro per ciascuna chiamata fatta dallo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e TWT.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruire Citta' della Scienza, Confindustria Caserta sostiene liniziativa

CasertaNews è in caricamento