Il Covid non ferma il torneo solidale in memoria del piccolo Antonio Vastante

Per quest'anno la gara sarà virtuale: ogni partecipante dovrà inviare una clip con cui dimostrare la propria abilità nei palleggi

Ci sono cose che nemmeno il Covid-19 riesce a fermare: per esempio la passione, la forza e l'entusiasmo di Pasqua Vastante e del suo gruppo, da tre anni organizzatore a Macerata Campania di #Vinciamonoi, torneo solidale di calcio a 5. "Vista la situazione legata al coronavirus - spiega Pasqua Vastante - era impossibile pensare di organizzare il classico torneo, che lo scorso anno aveva visto la partecipazione di ben 160 giocatori. Non ci siamo però fatti scoraggiare e, dopo aver pensato a diverse soluzioni, abbiamo ideato una gara video di palleggi: ogni partecipante dovrà inviarci una clip con cui dimostrare la propria abilità nei palleggi. I più bravi, secondo l'insindacabile giudizio di una giuria tecnica, vinceranno un premio".

VinciamoNoi2019_4_associazione-neuroblastoma-2

La gara di palleggi è divisa nelle seguenti specialità: palleggi singoli semplici; palleggi di gruppo (minimo 4 persone) con gol finale; hard dribble; colpi di testa. Come già accaduto nel torneo 2019, le categorie saranno tre: Coppa Meraviglia (donne), Coppa Coraggio (uomini) e Coppa Sorriso (bimbi). L’inizio ufficiale di questa versione virtuale di #Vinciamonoi è venerdì 3 luglio, mentre la proclamazione dei vincitori sarà il 19 luglio: ci sarà tempo per mandare i propri video entro il 15 luglio. Per partecipare basta inviare il video, via whatsapp, ai numeri 320 3432353 o 347 9600965, completo di nome, cognome (eventualmente nome squadra) e specialità.

"Come sempre – continua Pasqua – il fine ultimo del torneo è sostenere i progetti di ricerca promossi dall’Associazione Neuroblastoma. Quindi invitiamo tutti, partecipanti e non, a dare un piccolo contributo nel ricordo di Antonio". #Vinciamonoi è infatti in memoria di Antonio Vastante, un bimbo prematuramente scomparso a causa di un Medulloblastoma e figlio di Agostino Vastante, storico sostenitore e referente dell’Associazione Neuroblastoma a Pesaro, nonché nipotino di Pasqua. Il torneo è aperto a tutti; sarà un divertimento partecipare e tutti insieme potremo dare "Un calcio al Neuroblastoma e un bacio ad Antonio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento