Rugby. Big match per lo Spartacus atteso dalla capolista Battipaglia

Trasferta complicata per i ragazzi di Paolisso

Dopo aver iniziato nel migliore dei modi il girone di ritorno del girone Campania-Molise di Serie C2 di Rugby, lo Spartacus Rugby social Club scenderà in campo domenica alle 14,30 contro il Rugby Club Battipaglia, capolista e con una gara in meno giocata. I battipagliesi guidano il girone con 30 punti (un match in più rispetto agli Hammers Campobasso) e sono nel loro miglior momento di forma. L’unica sconfitta degli ‘All Blacks’ risale proprio alla gara di andata contro lo Spartacus, quando i ragazzi di Paolisso vinsero all’ultimo respiro in rimonta. Al campo ‘Sant’Anna’ della città della piana del Sele è prevista battaglia. I salernitani devono riscattare la sconfitta dell’andata, mentre i ‘gladiatori ribelli’ devono tenere il passo delle prime e testare la propria forza. Il terreno di gioco in ghiaia e terra battuta non renderà la vita facile ai rugbisti.

Paolisso avrà a disposizione per un minutaggio più ampio Delle Femine per quanto riguarda i trequarti, mentre non ci saranno Antonio Piccirillo ed Emanuele Russo, entrambi out per problemi familiari. Più minuti anche per Sardo e Iodice, saranno invece da valutare le condizioni di Inssa Kane e Domenico Pepe, un po’ acciaccati. Sarà di nuovo in panchina Ciro Rilievo, che ha esordito nella gara contro Avellino.

Questo il commento di coach Paolisso in previsione del match di domani: “Nell’ultimo allenamento ho visto ulteriori passi in avanti della squadra. Vedo ad esempio Ascione che si sta adeguando al tipo di gioco che di volta in volta dobbiamo imbastire e Fragliasso sempre più utile alla causa sui trequarti, così come Zagolin sta trovando la sua dimensione ottimale come centro. Contro Battipaglia sarà una partita dura ed utile per vedere a che livello siamo arrivati. Non dobbiamo ripetere gli errori commessi contro la Partenope se vogliamo crescere ancora di più, né regalare minuti a loro come all’andata. Dobbiamo essere concentrati ed ognuno deve sacrificarsi per la squadra e per i compagni. Al di là del risultato mi interessa questo: tenere il campo e dare il 100% drante il match. Il nostro – conclude il tecnico dei casertani - deve continuare ad essere un percorso di crescita e per crescere bisogna fare sempre meglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

Torna su
CasertaNews è in caricamento