Una ‘macchina da guerra’ per la Volalto: Kubura è il nuovo opposto

Grande colpo per la società del patron Turco, la schiacciatrice serba ha percentuali di attacco da brividi

Milica Kubura, 25 anni, 194 cm, è il nuovo opposto della Volalto 2.0 Caserta. Una vera e propria macchina da guerra, dagli 'occhi di ghiaccio' e dal 'braccio di fuoco' approda nella squadra del patron Nicola Turco. Nata a Belgrado (Serbia) il 20 marzo 1995, Milica Kubura ha al suo attivo presenze in club prestigiosi come il Crvena Zvezda e la Florida University e nel 2012 a soli 17 anni faceva già parte del Cev Junior Vollleyball European Championship.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante la giovane età, carriera e palmares di Milica Kubura sono da capogiro. È entrata nella pallavolo attraverso la sorella maggiore e ha iniziato la sua carriera in Ok Red Star Belgrade. Con juniores Serbia, ha vinto il bronzo ai Mondiali in Turchia nel 2011 e l'argento nel 2012. Medaglia d’oro Copa 2012/2013. Dal 2014 al 2017 ha studiato alla Florida State University e ha giocato nella squadra universitaria Seminoles, è poi ritornata in Serbia ed è ha giocato nel Ok Partizan Belgrado. Nel 2019 ha preso parte alla Nations League con la squadra nazionale serba. Quindi è passata al club tedesco Dresdner Sc1898. Milica ha percentuali di attacco da brividi con blocchi e attacchi che sfiorano la cifra 1000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento