Sabato, 20 Luglio 2024
Sport

La Casertana ingrana la sesta: il sogno Serie C è a 5 punti

Tutto facile contro la Vis Artena: al 'Pinto' finisce 3-0. Pareggio nel big match tra Sorrento e Paganese

La Casertana non fallisce l'appuntamento con la vittoria e ingrana la sesta sfruttando al massimo lo scontro diretto tra Sorrento e Paganese (finito in parità per 2-2). I falchetti riescono a conquistare i tre punti in palio con una prestazione maiuscola e piazzano il sesto successo di fila, un record targato mister Cangelosi. Contro la Vis Artena la gara praticamente viene chiusa dopo 32 minuti. Sblocca Casoli al 22' e poi Liurni chiude subito i conti. Col doppio vantaggio i falchetti possono amministrare, dando sempre uno sguardo a quello che succede in terra sorrentina. Nella ripresa Turchetta chiude i conti con il gol del 3-0. La vetta adesso è a 5 punti. 

PRIMO TEMPO. Nel giorno del big match dell'intero campionato tra Sorrento e Paganese la Casertana ospita la Vis Artena col chiaro intento - attraverso una vittoria - di rosicchiare quanti più punti possibili alle due battistrada del girone e rientrare clamorosamente in gioco nel discorso promozione in Serie C. Gli avversari si presentano al Pinto forti di un invidiabile primato quale la migliore difesa del torneo con appena 16 gol subiti nelle 26 partite disputate. Consci di ciò i falchetti partono a testa bassa ed al 4' Manzo impegna severamente su punizione il portiere avversario alla deviazione in angolo di un velenoso  tiro indirizzato all'angolino basso alla sua destra. Al 19' si fa vedere il bomber Ferrari che con una girata al volo centra in pieno il portiere Giuliani. Passano 3' ed arriva il vantaggio rossoblù: Da calcio d'angolo Turchetta chiama Giuliani alla smanacciata sul secondo palo dove va alla conclusione Liurni il cui tiro viene ribattuto ma irrompe Casoli che buca la porta laziale. La Casertana raggiunto il vantaggio non si ferma, ma in pieno ossequio della filosofia di Cangelosi continua a pressare gli avversari non dando alcuna chance agli avversari. E al 32' il raddoppio è cosa fatta: Turchetta fa partire lo spiovente dalla bandierina del corner e Liurni appostato sul primo palo, di testa anticipa tutto e batte per la seconda volta Giuliani. La reazione ospite arriva al 39' quando Spinozzi impegna Prisco ad una problematica deviazione in angolo. Al 44' c'è il giallo del rigore-non rigore. Paglino dialoga con Ferrari che lo lancia in profondità, Scognamiglio lo affronta e lo atterra e l'arbitro decreta il rigore, ma mentre il Pinto esulta il primo assistente, D'Orazio di Termoli, richiama l'attenzione di Cortale di Locri e lo induce ad annullare il provvedimento in quanto il fallo è avvenuto fuori area. E la conseguente punizione di Sabatino esalta i riflessi di Giuliani, non a caso il portiere meno battuto del girone.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre senza variazioni in entrambi gli schieramenti. La Casertana continua a gestire le operazioni e a tenere saldamente il pallino del gioco. Dopo circa 10' Maurizi opera tre  cambi per cercare di scuotere i suoi ma la musica non cambia. Anzi al 19' una ghiotta occasione capita sui piedi di Tringali - nel frattempo subentrato a Matese - ma il suo tiro è centrale. Al 20' arriva il tris di Turchetta, con un tiro a giro che conclude un'azione creata sulla fascia destra del fronte d'attacco rossoblù. Dopo il gol messo a segno Cangelosi tira fuori il flauto magico e lo sostituisce con Taurino che non fa rimpiangere il titolare diventando un'altra spina nel fianco della difesa rossoverde. Prima si infila in area suoerando diversi avversari e serve Liurni il cui piatto risulta centrale e facile da respingere. E' l'ultima azione di un certo rilievo dei falchetti che tirano i remi in barca e lasciano l'iniziativa all'Artena. Che oltre un colpo di testa alto di Gaeta e un tiro da fuori di Scognamiglio non produce altro. Finisce col trionfo rossoblù e la loro sesta vittoria consecutiva. Il pareggio tra Sorrento e Paganese consente alla squadra di Cangelosi di avvicinare ulteriormente la vetta e continuare a sperare.

Casertana: Prisco; Paglino, Soprano Sabatino Cugnata; Casoli (88' Guida), Manzo, Matese (61' Tringali); Liurni (82' Vacca), Ferrari, Turchetta (67' Taurino). A disp.: Romano, Galletta, Bollino, Del Prete, Rainone, Guida. All.: Cangelosi.
Vis Artena: Giuliani; Fradella (54' Odianose), Sirignano (78' Cerbara), Scognamiglio; De Angelis (78' Tirabassi), Talone (54' Maini), Spinozzi, Canestrelli, Filippini (54' Menghi); Gaeta, Thiam. A disp.: Baldinetti, Fagiolo, Rimondi, Farruggio. All.: Maurizi.
Arbitro: Cortale di Locri (D'Orazio e Di Berardino di Teramo)
Reti: 22' Casoli, 32' Liurni, 66' Turchetta
Ammoniti: 31' Filippini, 49' Sabatino (Ca), 84' Cerbara (Va), 88' Manzo (Ca)
Espulsi:
Corner: 5-4
Recupero: 2'; 4'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Casertana ingrana la sesta: il sogno Serie C è a 5 punti
CasertaNews è in caricamento