La Casertana fa festa per la prima volta al Pinto: sconfitto il Monopoli

Cuppone ed Izzillo firmano le reti dei rossoblu che finiscono in 9

A 15 giorni dalla partita col Bari le telecamere della Rai si accendono ancora una volta al Pinto per irradiare le immagini di Casertana-Monopoli, il monday night della 14esima giornata del campionato di Serie C. Una partita molto importante per l’ambiente rossoblù alle prese con diversi tabù da sfatare e soprattutto per interrompere un lungo digiuno casalingo, avendo subito nelle quattro precedenti partite allo stadio di viale Medaglie d’Oro altrettante sconfitte; i soli due punti delle partite casalinghe i falchetti li hanno conquistato quando erano esuli al Partenio-Lombardi. Arriva il Monopoli e la gara aggiunge ulteriori gradi di difficoltà considerando il rendimento esterno dei biancoverdi di Scienza, che finora hanno messo insieme otto punti in 4 partite, frutto di due vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta – a Palermo - segno evidente che i pugliesi si trovano a loro agio lontano dal Veneziani. La Casertana deve necessariamente vincere, in virtù di qualche risultato non previsto nelle partite della domenica: l’inopinato blitz della Viterbese a Potenza ha consentito il controsorpasso in classifica ai danni dei falchetti, ma anche il sorprendente pari della Cavese a Catania ha permesso ai metelliani di risucchiare un punto ai rossoblù. Ora tocca alla Casertana controbattere simili risultati e per ottenere i tre punti è chiamata a fare la gara, prestando nel contempo la massima attenzione alle ripartenze biancoverdi che potrebbero rivelarsi velenose.

LE SCELTE. La Casertana è priva per squalifica di Carillo e Bordin, due assenze molto pesanti: il primo ha la naturale sostituzione in Buschiazzo che va a far coppia con Konaté al centro della difesa; naturale la controfigura anche per il regista, con la maglia da titolare che torna sulle spalle di Santoro; poche le variazioni rispetto alle formazioni precedenti con Setola che torna titolare dopo le due partite in cui Polito gli aveva soffiato la maglia e il ritorno nella formazione titolare di Castaldo dopo quattro partite: in gare come queste c’è bisogno di lui. Scienza opta per qualche variante rispetto alle recenti uscite: dopo una lunga assenza torna Giosa nel reparto difensivo; Zampataro conserva il suo posto nel quintetto di centrocampo e Samele va in prima linea a far coppia con l’ex Starita. Regolarmente in campo anche l’altro falchetto di qualche stagione fa mentre sul fronte rossoblù gli ex monopolitani sono Hadziosmanovic e Cuppone.

PRIMO TEMPO. Parte a spron battuto il Monopoli: da un rinvio errato di Buschiazzo la palla arriva a Guiebre che scende sulla sinistra e mette al centro dove Avella respinge sui piedi di Samele la cui conclusione a rete è ribattuta a pochi passi dalla linea fatale. Al 5’ Pacilli si invola verso l’area ma viene fermato fallosamente al limite da Giosa, lo stesso ex Rieti si incarica della battuta e la barriera respinge non senza qualche protesta per un presunto tocco di mano di un difensore. I ritmi sono alti sin da subito e le due squadre si producono in rapidi capovolgimenti di fronte allungandosi vistosamente. Al 10’ la Casertana passa: Icardi mette in movimento Pacilli sulla destra, perfetto il traversone che scavalca Menegatti e trova puntuale sul secondo palo Cuppone che di testa insacca e da buon ex limita la sua esultanza. Il Monopoli è molto attivo sulla sinistra dove Guibre è un’autentica furia e nel giro di un minuto costringe al fallo prima Hadziosamnovic e poi Castaldo che finiti entrambi tra gli ammoniti. Al 18’ la Casertana sfiora il raddoppio: una punizione da lunga distanza vede protagonista Santoro il cui bolide fa la barba all’incrocio dei pali. I falchetti prendono la supremazia a centrocampo dove spesso torna Castaldo a dar man forte al reparto per azionare l’incisività della manovra. Al 25’ il primo, facile, intervento di Avella chiamato a bloccare un debole tentativo di Paolucci. Le due ammonizioni rimediate dai falchetti nei primi minuti vengono immediatamente pareggiate dai due gialli rifilati agli ex Giorno e Starita. Al 37’ il raddoppio è servito: un rinvio non perfetto di Menegatti è raccolto da Castaldo che vede partire Izzillo, lo serve ed il tiro dell’ex Avellino si infila nell’angolino alla destra del portiere ospite. Qualche istante dopo tocca a Cuppone impegnare severamente l’estremo difensore biancoverde e il tris sfuma per poco. Ci prova da lontano Giorno con una conclusione che Avella blocca in due tempi. Al 2’ di recupero il Monopoli accorcia le distanze: l’azione manco a dirlo si sviluppa sulla sinistra, ma questa volta è Mercadante che confezione un cross al bacio per Zampataro che dal vertice dell’area con un destro al volo batte Avella. Ancora una volta negli ultimi minuti del primo tempo la Casertana allenta la tensione e viene puntualmente punita.

SECONDO TEMPO. Non ci sono sostituzioni in avvio della ripresa, ma dalla panchina si alzano in parecchi calciatori che accelerano le operazioni di riscaldamento. Dopo neanche un minuto di gioco lo staff sanitario della Casertana deve accorrere in campo per prestare le cure del caso ad Izzillo caduto male a terra dopo uno scontro con Guibre. Il Monopoli cerca di sfruttare la superiorità numerica portandosi dalle parti di avella che non corre rischi, se non fisici per uno scontro con Samele. Al 9’ c’è una punizione dal limite per la Casertana e Pacilli manda la palla di poco alta. Zampataro che aveva provocato il fallo su Cuppone si ripete qualche minuto dopo sempre sull’attaccante rossoblù e si accende un diverbio con Setola e l’arbitro ha il suo da fare per sedare gli animi. All’ora di gioco Scienza cambia le due punte Starita e Samele mandando in campo Domenico Santoro e Guido Marilungo. Al 24’ Ci prova Giosa sugli sviluppi di una punizione, ma il suo tentativo è deviato in angolo. Il Monopoli prende in mano il pallino del gioco e la Casertana si asserraglia nella propria metà campo a difesa del vantaggio. Scienza esaurisce al 26’ tutti cambi, chiedendo ai suoi lo sforzo decisivo per recuperare il risultato. Intanto una fitta pioggia si abbatte sul Pinto. La Casertana cerca di addormentare il gioco mentre una certa frenesia prende il Monopoli che non riesce mai ad imbastire azioni incisive e le occasioni da rete scarseggiano sempre più. A 6’ dal termine un’altra costante negativa per i falchetti: Icardi incorre nella seconda ammonizione e lascia i suo in dieci, Guidi per non sguarnire il centrocampo manda in campo Matese e toglie Pacilli. All’89’ dopo una smanacciata di Avella che sventa un pericolo, la palla arriva sul destro di Marilungo che spara alto. Pochi istanti una bordata dalla distanza deviata da Konaté chiama al miracolo il portiere rossoblù. Nel 1’ dei 5 di recupero arriva un altro rosso per i falchetti – questa volta per Konaté – per qualcosa che non si è capito molto chiaramente. La Casertana rischia e Guidi un po’ per prendere tempo un po’ per rinforzare la difesa inserisce anche Ciriello. Non succede più nulla e la Casertana riesce a portare a casa la prima vittoria al Pinto ed aggiusta una classifica che ora fa meno paura.

CASERTANA-MONOPOLI 2-1

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Konate, Setola; Izzillo, Santoro S., Icardi; Pacilli (85’ Matese, 94’ Ciriello), Castaldo, Cuppone. A disp. Dekic, Zivlovic, Longobardo, Petito, Petruccelli, Valeau, Origlia, Varesanovic, De Lucia, Polito. All Federico Guidi

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti; Giosa, Nicoletti (28’ Sales), Mercadante; Zampataro (71’ Vassallo), Paolucci, Giorno, Piccinni (71’ Tazzer), Guibre; Samele (59’ Marilungo), Starita (59’ Santoro D.). A disp. Pozzer, Bastrini, Arlotti, Antonacci, Nina, Lombardo, Rimoli. All. Giuseppe Scienza

ARBITRO: Paride Tremolada di Monza (Davide Conti di Seregno e Simone Biffi di Treviglio; IV ufficiale Federico Longo di Paola)

RETI: 10’ Cuppone; 37’ Izzillo; 47’ Zampataro

NOTE: serata fredda (8 gradi), terreno in perfette condizioni; angoli 1-3; ammoniti Hadziosmanocvic, Castaldo, Giorno, Starita, Zampataro, Icardi, Santoro S.; espulsi all’84’ Icardi per doppia ammonizzione e al 92’ Konaté per proteste; recupero 2’ e 5’

14^ GIORNATA

LE GARE IN PROGRAMMA

Casertana - Monopoli   2-1                

Catania - Cavese     1-1                 

Catanzaro - Turris 3-1                   

Foggia - Palermo  2-0                    

Paganese - Bari    0-1                     

Potenza - Viterbese    2-3               

Teramo - Vibonese    2-2                 

Ternana - Bisceglie  3-0                 

V. Francavilla – Avellino 1-0

riposa Juve Stabia

LA CLASSIFICA

Ternana  36

Bari  29

Teramo  25

Catanzaro  22

Foggia 21

Turris 20

Catania (-2) 20

Avellino 18

Juve Stabia  18

Vibonese 17

Palermo 16

V. Francavilla 14

Monopoli 13

Casertana 12

Paganese  12

Viterbese 11

Potenza 10

Bisceglie 10

Cavese 5

Trapani escluso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento