rotate-mobile
Sport

Basket, Mediocasa continua la marcia: battuta anche Gaeta

(Giugliano) Gare come quelle di domenica possono proporre insidie ben celate dietro una classifica che riservava tutti i favori del pronostico al Mediocasa Giugliano, contro un Gaeta che aveva solo due vittorie all'attivo.Coach Lamberti lascia...

(Giugliano) Gare come quelle di domenica possono proporre insidie ben celate dietro una classifica che riservava tutti i favori del pronostico al Mediocasa Giugliano, contro un Gaeta che aveva solo due vittorie all'attivo.
Coach Lamberti lascia perciò poco spazio all'improvvisazione e punta a tenere alta la concentrazione dei suoi, e si affida nuovamente a Caiazzo nello starting five, con Ferrante recuperato ma non ancora al pieno delle forze, e per questo in panchina.L'avvio giuglianese è fulmineo, in 3 minuti arriva subito un parziale di 11-0 con le bombe di Caiazzo e Bonanno, e solo il time-out arresta l'emorragia.
Alla ripresa delle operazioni Gaeta riesce ad entrare in partita, grazie anche ai due canestri dalla distanza di Zoboli, e limita i danni chiudendo il primo parziale sotto di 5, sul 23-18.
Lo spettacolo al PalaCasacelle non è dei migliori, grazie anche ad alcuni fischi arbitrali che penalizzano eccessivamente la difesa intensa di Giugliano, vera arma in più che permette alle tigri gialloblu di avere al momento il minor numero di punti subiti, e la miglior differenza canestri.
Ne fanno perciò le spese i lunghi, in particolare Longo e Rusciano, che si vedono fischiare falli quanto meno dubbi e si accomodano in panchina per lasciare spazio a Caloia e Morra.
Chiavazzo segna in penetrazione e dalla distanza, raggiungendo quota 11 a metà tempo, entra Riccio e dopo la bella prestazione di sabato scorso, con 21 punti, ne segna 5 e contribuisce a mantenere le distanze invariate: sul fronte laziale ci pensa Addessi a trovare il canestro, ed ad riposo si va con lo stesso differenziale del primo quarto: 39-34.
Ma è nel terzo quarto che Giugliano si spiana la strada verso il settimo successo: Chiavazzo segna a ripetizione, prima di crollare al suolo ed uscire per infortunio (subendo anche la beffa di un discutibile sfondamento), chiudendo la sua ottima serata con 19 punti; Cusitore sale in cattedra e dimostra ancora una volta di meritare i gradi di capitano, mettendoci tutta la sua esperienza nel gestire i palloni importanti e trovando più volte la via della retina (10 a referto nel terzo quarto, 16 in totale).I laziali si affidano all'esperienza e ai centimetri di La Torre, pivot con 10 anni di esperienza in serie A1, e che nonostante l'età continua a divertirsi in campo. Prova a dargli una mano anche Addessi con 6 punti, ma le differenze emergono chiare ed alla terza sirena Giugliano è avanti di 14, sul 62-48.
L'ultimo quarto segue il copione di quello precedente, Bonanno sale in doppia cifra, e diverte il pubblico confezionando una marea di assist, Lamberti non ha bisogno di forzare il rientro di Ferrante, che chiude con pochi minuti e 4 punti, Longo si vede fischiare il quinto fallo e finisce a quota 7, Rusciano trova una giornata storta in attacco, ma in difesa è il solito muro, Caloia si mette ancora in evidenza a rimbalzo, ma mostra un po' di nervosismo con qualche intemperanza di troppo. Per Gaeta è il solo Addessi a provare qualcosa, la guardia laziale trova ben 4 bombe consecutive, e chiude la serata come top scorer, a quota 22. Non basta, vince Giugliano 80-63, e resta al secondo posto in coabitazione con il Collana, a due lunghezze dalla Luiss.
Domenica prossima arriva la difficile trasferta di Benevento, con i sanniti - diretti inseguitori del Mediocasa - usciti vincenti dal difficile parquet di Aprilia. Una partita che potrà dire qualcosa in più sulle possibilità di Giugliano, che avrà poi una seconda trasferta a Cagliari, prima di affrontare di seguito, in casa, Luiss e Collana: scontri diretti in cui il pubblico avrà un ruolo determinante, un pubblico che stenta ancora ad innamorarsi di gioco e squadra. E se con Gaeta l'alibi era la partita non di cartello, quando si tornerà a giocare in casa non potranno esserci più scuse, i gialloblu meritano tutto il sostegno possibile, ed il PalaCasacelle dovrà diventare il sesto uomo in campo.

Mediocasa Basket Club Giugliano 80Bonanno11, Caloia 6, Longo 7, Morra 2, Cusitore 16, Caiazzo 6, Ferrante 4, Rusciano 3, Riccio 6, Chiavazzo 19.All. Lamberti, Vice All. Caprio
Marvecs Serapo Gaeta 63De Andreis 3, Castagna 2, Lisi, Marrocco 8, Ausiello 8, La Torre 10, Leccese, Addessi 22, Zoboli 10, Siniscalco.All. Di Rocco, Vice All. Aleo

Parziali: 23-18, 39-34; 62-48, 80-63
Arbitri: Santoro di Casavatore (NA), Ascenzi di Casavatore (NA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Mediocasa continua la marcia: battuta anche Gaeta

CasertaNews è in caricamento