menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Napoli malato di pareggite, Benitez: 'il carattere del secondo tempo voglio vederlo sin dall'inizio'

Napoli - Il Napoli risale dallo 0-2 al 2-2, rimonta l'Empoli e conquista l'undicesimo risultato utile consecutivo. Poteva esserci anche l'esplosione di gioia completa se al 95esimo Sepe non avesse tolto dalla porta una spaccata di De Guzman che ha...

Il Napoli risale dallo 0-2 al 2-2, rimonta l'Empoli e conquista l'undicesimo risultato utile consecutivo. Poteva esserci anche l'esplosione di gioia completa se al 95esimo Sepe non avesse tolto dalla porta una spaccata di De Guzman che ha messo gli azzurri ad un passo dal terzo gol e dalla vittoria strepitosa. Peccato, ma in ogni caso il Napoli ha saputo riprendere la partita dopo l'ora di gioco che aveva portato la squadra di Sarri a comandare il match in virtù dei gol di Verdi, il suo primo in Serie A, e Rugani, neo nazionale di Antonio Conte. Poi però prima Duvan di testa e poi De Guzman con un sinistro sotto la traversa ha riportato il Napoli in pareggio e per poco la remuntada non si è completata con il terzo gol all'assalto finale. Si allunga, comunque, la striscia positiva azzurra in campionato e giovedì potrebbe arrivare il primo posto nel girone di Europa League contro lo Slovan Bratislava al San Paolo.
"Il carattere che la squadra ha mostrato nella ripresa è positivo, ma non sono contento perchè voglio vedere questo atteggiamento sin dal primo minuto". Rafa Benitez a metà tra la soddisfazione della risalita del Napoli dallo 0-2 e l'amarezza per alcuni errori che hanno permesso all'Empoli di segnare.
"Non lo giudico bene questo risultato perché il pareggio in casa non è un risultato positivo. La reazione della squadra però è stata molto positiva e alla fine si poteva anche vincere contro una squadra che sapevamo giocasse bene. Se avesse segnato Callejon o De Guzman la terza rete con due chiare occasioni che abbiamo creato adesso staremmo parlando di squadra con carattere e cuore".

"Questo però non significa che io sia soddisfatto, perché se mi è piaciuta la reazione, non mi è piaciuto affatto la seconda parte del primo tempo dove abbiamo commesso l'errore che ha favorito il gol dell'Empoli. Dobbiamo segnare più gol rispetto al gioco che creiamo e chiaramente subìre di meno. E soprattutto bisogna mettere in campo sin dal primo minuto la giusta mentalità".
"Non credo si possa parlare di atteggiamento dimesso da parte nostra perchè nei primo 20 minuti avevamo la partita in pieno controllo. Un errore ha permesso il loro contropiede che ha generato il gol. Quell'episodio ci ha condizionato. Però dopo il 2-2 abbiamo sfiorato il terzo gol che avrebbe cambiato i commenti su questa partita"."Adesso guardiamo avanti, abbiamo la gara di Europa League giovedì e vogliamo conquistare il primo posto nel girone"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento