Sport

Ludus Maximus, due matesini riscaldano i muscoli

Castel Campagnano - Un addestramento duro. Sei giorni su sette in palestra, con un allenamento dimattina e un altro di sera. Senza lasciarsi andare ai peccati di gola e alla vitamondana. Un periodo di concentrazione e preparazione costante quello...

082358_iannotta_carano

Un addestramento duro. Sei giorni su sette in palestra, con un allenamento dimattina e un altro di sera. Senza lasciarsi andare ai peccati di gola e alla vitamondana. Un periodo di concentrazione e preparazione costante quello chestanno vivendo i due atleti di Terra di Lavoro che il prossimo 2 dicembre alPalacavicchi di Roma prenderanno parte alla prestigiosa manifestazionesportiva dedicata al Bodybuilding e al Fitness organizzata dalla FederazioneIFBB. Ultime settimane di lavoro prima della gemella italiana di MisterOlympia in America, competizione internazionale di culturismo che vedràimpegnati nella zona industriale della Capitale Silvestro Della Morte di CastelCampagnano e Patrizia Iannotta di Sant'Angelo d'Alife. Due matesini con lacomune passione per il "fisico bestiale" che hanno scelto come preparatoreatletico Francesco Carano di Caiazzo, responsabile della palestra "ExtremeFitness Gym" di Caiazzo. "Sono cresciuto con la passione per questo tipo disport - spiega Silvestro, reduce dall'esperienza Ludus e già sicuro dipartecipare a prossime competizioni a Bologna e in Spagna - E' stato proprioFranco a indirizzarmi verso alcune competizioni e devo a lui la miapreparazione e partecipazione a Roma. Accorto e sempre pronto asostenermi moralmente e fisicamente, lo considero ormai una guida nellosport e nella vita". Determinata e convincente Patrizia (nella vita funzionariapresso l'ospedale civile di Caserta) che, alla vigilia della trasferta nella cittàdel Vaticano e dell'esibizione nella categoria Body Fitness, ci tiene aringraziare i suoi genitori "stupendi, straordinari, sempre presenti e fedeli".Allieva già da 5 anni del maestro Carano anche Stefania Ombretta di Latina,ingegnere ambientale e responsabile del termovalorizzatore di Colleferro,atleta professionista e vincitrice dei Mondiali Wabba Lutus, oltre che di altrecompetizioni importanti. Sicuro che i 'suoi ragazzi' non lo deluderanno FrancoCarano: "Ci stiamo preparando da tempo e in questi giorni il lavoro è statodavvero duro. Sono sicuro che il Ludus Maximus sarà ancora una voltaun'esperienza da incorniciare. L'ambiente e l'atmosfera regalano fortiemozioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ludus Maximus, due matesini riscaldano i muscoli

CasertaNews è in caricamento