Sabato, 15 Maggio 2021
Sport

Intervista a Luigi Ferritto: la mia vita sui pedali

Piedimonte Matese - Luigi Ferritto, di Piedimonte Matese (CE), ha conquistato, in sella alla sua mountain bike, il titolo di vincitore assoluto del Giro della Campania Off Road per la quinta volta, entrando così nell'albo d'oro del ciclismo...

074525_ferritto

Luigi Ferritto, di Piedimonte Matese (CE), ha conquistato, in sella alla sua mountain bike, il titolo di vincitore assoluto del Giro della Campania Off Road per la quinta volta, entrando così nell'albo d'oro del ciclismo nazionale. Una prima parte del 2013 con nove vittorie tra cui le più prestigiose Gran Fondo del Centro-Sud Italia e ora l'obiettivo della ri-conquista del tricolore stellato degli All Start d'Italia della mountain bike...Luigi, parlaci di te...
Sono nato a Piedimonte Matese (CE) il 23 maggio del 1980. Sono medico-pneumologo di professione e lavoro presso la Clinica Athena Villa dei Pini. Vado in mountain bike ormai da 11 anni. Ho corso anche in moto per cinque anni; nel ciclismo sono passato nelle varie categorie. Sono stato campione italiano All Star Mtb nel 2013. Sono sposato con Alba da tre anni e ho due splendide figlie, Mariateresa ed Amelia.
Cos'è per te la mountain bike?
Prima di tutto una grande passione e un passatempo, che però ora è diventata quasi una seconda attività. Faccio tanti sacrifici, poche feste, ma sono cose ripagate, con grandi soddisfazioni.
Parlaci di questo tuo magico 2013...
È il decimo anno che corro. Ora sono più maturo, c'è stata una crescita graduale. Nei primi anni non ero ben concentrato, ora mi sono messo a dieta, mi alleno e mi preparo con più metodo.
Com'è l'ambiente della mountain bike?
Quello tra i bikers è vivibile e tra di noi siamo amici. Qual è la tua specialità?
Le gare di lunga durata, tipo le attuali gran fondo, sono il mio forte e mi difendo anche sui classici cross-country
Che ci dici dell'ennesima vittoria del Giro della Campania Off Road?
Era uno dei miei obiettivi stagionali e per fortuna sono riuscito a centrarlo con una gara d'anticipo e sono felicissimo.Come valuti il ciclismo campano?
Siamo su un buon livello e ci facciamo onore in tutte le gare a cui prendiamo parte.Come vedi questa seconda parte di stagione?

Ho sempre guardato avanti, ora sto lavorando duro per cercare di mantenere dei buoni livelli e arrivare al meglio a metà Ottobre, quando a Sangemini, ci sarà la finale degli All Star di mountain bike 2013 che spero di onorare nel migliore dei modi.Chi vuoi ringraziare?
Desidero ringraziare la squadra (FRW ORONERO), la gente comune per l'appoggio e il sostegno che mi hanno sempre dato e prometto che farò di tutto per fare bene. Ma soprattutto voglio ringraziare la mia famiglia con in primis mia moglie Alba e le mie due piccole bimbe...è grazie a loro che riesco ad impegnarmi al massimo!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervista a Luigi Ferritto: la mia vita sui pedali

CasertaNews è in caricamento