menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073900_juve_cantu

073900_juve_cantu

Basket, non basta il cuore dei bianconeri: Pasta Reggia battuta nel finale da Vitasnella Cantu'

Caserta - Questa volta la sconfitta della Pasta Reggia Caserta arriva solo nel finale con du punti di scarto. L'Acqua Vitasnella batte 84 a 82 la squadra bianconera grazie a un canestro allo scadere di Cusin al termine di un match combattutissimo...

Questa volta la sconfitta della Pasta Reggia Caserta arriva solo nel finale con du punti di scarto. L'Acqua Vitasnella batte 84 a 82 la squadra bianconera grazie a un canestro allo scadere di Cusin al termine di un match combattutissimo.
Inizio equilibrato con Cusin dalla lunetta che replica a Brooks per il 2 a 2 dopo due minuti. Il primo break è di Cantù che con la bomba di Aradori e il contropiede di Jenkins si porta sul 7 a 4 nonostante l'arresto e tiro di Brooks. La Juve non ci sta e con quattro punti consecutivi di Moore torna sul -1 (9 a 8) a metà della prima frazione. Il controbreak interno, propiziato da due conclusioni dall'arco di Jenkins e Ragland, permette ai biancoblu di allungare sul 15 a 10. La bomba di Jenkins e l'appoggio di Leunen fanno volare i biancoblu sul 20 a 10 a tre minuti dal termine del quarto. Gli ospiti non mollano e con Brooks e Vitali dalla lunga si avvicinano sul -7 (22 a 15). I padroni di casa però, con due triple di Aradori e Leunen, rimangono in vantaggio per 28 a 17. E' il tap- in di Brooks che fissa il risultato alla fine del primo periodo sul 28 a 19 per l'Acqua Vitasnella.
La seconda frazione si apre con Jones e Michelori che si replicano per due volte per il 32 a 23 interno. Jones cerca ancora di far scappare Cantù, ma Tommasini tiene la Pasta Reggia a -9 (34 a 25) a 8 minuti dall'intervallo. Scott insacca un tiro pesante, Gentile lo imita subito contro la zona bianconera, prima della penetrazione di Vitali e del canestro di Mordente che riavvicinano i campani sul -5. Caserta continua con la zona e con un nuovo break di 5 a 0, firmato Tommasini- Scott, impatta a quota 37 a metà del secondo quarto. Scott prolunga il parziale ospite sull'11 a 0 portando addirittura la Juve sul +2 (39 a 37). I biancoblu reagiscono e con Jones e Cusin dalla lunetta riprendono il comando del match sul 41 a 39. Roberts dall'arco infila però il 42 a 41 per la formazione di coach Molin a tre minuti dal termine del primo tempo. Brooks replica all'affondata di Jenkins, Aradori segna il 45 a 44 per l'Acqua Vitasnella. E' uno scatenato Jeff Brooks, autore di 5 punti consecutivi, a permettere alla Pasta Reggia di guidare per 49 a 45 all'intervallo.
Il secondo tempo comincia con la penetrazione di Ragland a cui replica dall'arco Roberts per il +5 esterno. Ancora Roberts con una schiacciata a rimbalzo risponde a Cusin mantenendo la Pasta Reggia sul +5 (54 a 49) dopo due minuti e mezzo. Cantù non ci sta e con Jenkins e Aradori torna a- 1 (53 a 54) a metà del terzo quarto. La bomba di Jenkins riporta avanti i biancoblu sul 56 a 54. E' Joe Ragland a salire in cattedra e a far volare, con otto punti consecutivi, i padroni di casa sul +10 (64 a 54) a due minuti e mezzo dalla fine della frazione con un parziale di 15 a 0. La Juve prova a reagire con Scott, ma la formazione di coach Sacripanti, grazie alla tripla di Gentile e al libero di Leunen, allunga sul +12 (68 a 56). L'appoggio di Hannah fissa il punteggio al termine del terzo periodo sul 68 a 58 per l'Acqua Vitasnella.
L'inizio di ultimo quarto è favorevole a Caserta che con la zona, Hannah e Vitali torna a -6 (68 a 62). Il gioco da tre punti di Leunen spinge nuovamente Cantù sul +9 (71 a 62) a sette minuti e mezzo dalla conclusione del match. Gli ospiti tentano di rientrare con Hannah, i biancoblu però, con la bomba di Maarty, rimangono in vantaggio per 74 a 64. Gentile replica a Michelori per il 78 a 66 interno di metà ultima frazione. I campani non mollano e con la tripla di Vitali si riavvicinano a -9 (78 a 69). La Juve continua ad alternare le difese e con Mordente e Michelori si porta sul -5 (79 a 74) a due minuti e mezzo dalla fine della partita. Brooks segna addirittura il -3 esterno (79 a 76) a 90 secondi dalla sirena. Mordente non sbaglia dalla lunetta per il-1 bianconero. E' Ragland con una bomba a ridare quattro punti di vantaggio ai padroni di casa. Mordente con quattro liberi rimette tutto in equilibrio sull'82 a 81 a 4 secondi dal termine della gara. L'appoggio allo scadere di Cusin regala all'Acqua Vitasnella la vittoria con il risultato di 84 a 82.
Coach Emanuele Molin commenta così la sconfitta della sua formazione alla Mapooro Arena: "Questa sera possiamo far parlare le cifre: Cantù ha giocato la sua partita tirando con il 67% da due e il 43% dalla distanza. Inoltre, quando ha avuto la necessità di schiacciare sull'acceleratore nel terzo periodo, lo ha fatto in maniera impeccabile. Stasera la vittoria sarebbe stata quasi un sogno,però avevo chiesto ai miei ragazzi di confermare certe qualità che avevamo messo in mostra contro Montegranaro. Devo dire che ci siamo riusciti per cui rimane il dispiacere per la sconfitta, ma non c'è molto amaro perché la nostra prestazione è stata buona. Il nostro punto forte è sicuramente la tenacia e la capacità di non mollare mai. Oggi abbiamo aggiustato la zona e abbiamo sfiorato un overtime che probabilmente avremmo anche meritato di disputare".
"Ci manca - ha aggiunto l'allenatore di Caserta - un po' di furbizia, che ci avrebbe permesso di contenere Cusin nell'ultima azione e di giocare cinque minuti in più. Con la nostra mentalità riusciamo a competere con chiunque, perché sopperiamo all'ingenuità e a un attacco non sempre preciso con la nostra intensità e la capacità di crearci sempre delle opportunità. Il disappunto è finire la partita con 96 di valutazione e avere solo 2 di valutazione nel terzo periodo: questo significa che abbiamo dei momenti di black out su cui dobbiamo lavorare".
"Ringrazio - ha concluso Lele Molin - il pubblico di Cantù. Non mi aspettavo che gli Eagles mi dedicassero uno striscione e l'applauso di tutto il palazzo: mi fa molto piacere di aver lasciato un buon ricordo".

ACQUA VITASNELLA CANTU' 84
PASTA REGGIA CASERTA 82
(28- 19, 45- 49, 68- 58)
ACQUA VITASNELLA CANTU': Abass ne, Jones 8, Uter 1, Rullo ne, Leunen 14, Jenkins 17, Ragland 16, Aradori 10, Cusin 10, Gentile 8. All. Sacripanti.

PASTA REGGIA CASERTA: Mordente 13, Marzaioli ne, Vitali 10, Tommasini 5, Michelori 8, Brooks 19, Moore 4, Roberts 8, Hannah 6, Scott 9. All. Molin
Arbitri: Bartoli, Mattioli, Quarta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento