Sport

Boxe, USA Knockouts vs Dolce e Gabbana Italia Thunder 2-3: prima sconfitta per Mangiacapre

Marcianise - Primo match della serata affidato ai pesi mosca e per i Dolce & Gabbana Italia Thunder esordisce il giovane Iuliano Gallo in sostituzione del gallese Selby, contro lo statunitense Eros Correa. Per entrambi i pugili è l'esordio in...

Primo match della serata affidato ai pesi mosca e per i Dolce & Gabbana Italia Thunder esordisce il giovane Iuliano Gallo in sostituzione del gallese Selby, contro lo statunitense Eros Correa. Per entrambi i pugili è l'esordio in torneo; Gallo inizia timoroso per l'emozione, Correa ne approfitta per piazzare qualche veloce combinazione che l'italiano patisce senza quasi reagire. Nel secondo round Gallo cerca di uscire dal guscio con una maggiore attività, ma Correa continua a mantenere l'iniziativa, colpisce con maggiore continuità e velocità, fino a che Gallo non si scuote e fa vedere una buona reazione. Nel terzo round il ritmo si scalda, l'americano lavora al corpo in maniera insistita e pesante, Gallo cerca la reazione, ma Correa si chiude bene per poi ripartire. Sul finale di ripresa l'italiano prende maggiore confidenza e il match finalmente si fa più equilibrato. La pressione dell'americano è però ancora insistita nel round successivo, Gallo non sempre riesce a replicare se non con il sinistro. Sul finale di tempo il ritmo si alza improvvisamente e stavolta Gallo fa vedere una maggiore attività pur all'interno di un pieno controllo di match da parte dell'americano. Il quinto round non aggiunge praticamente nulla a ciò che si è visto, Gallo chiude a testa alta una utile esperienza per il futuro, ma il match lo vince ai punti l'americano Correa.
Eros Correa - Iuliano Gallo 3-0
50-45; 50-44; 49-46
Nel secondo match, per i pesi leggeri i Dolce & Gabbana Italia Thunder calano uno degli assi, il vice campione mondiale brasiliano Robson Conceiçao, suo avversario un giovane americano all'esordio in torneo Daquan Mays. Anche a Miami, dopo averlo fatto in Argentina, Conceiçao può far valere la sua forza in termini di esperienza: il primo round vive di eleganti fasi di finte e schivate del brasiliano che parte forte e mette immediatamente in difficoltà l'avversario che nel finale barcolla su un potente destro al volto. Il ritmo si alza nella seconda ripresa, Mays ci prova, ma Conceiçao è decisamente più veloce e scattante e i colpi a bersaglio sono tutti i suoi. Il brasiliano è in pieno controllo e l'americano subisce quasi tutto il terzo round. Nella quarta ripresa la falsariga del match non cambia, nella quinta e ultima Mays da' il tutto per tutto, ma Conceiçao replica di forza e controlla con ordine fino alla fine. Per l'alfiere della Dolce & Gabbana Italia Thunder è quindi una vittoria nettissima e spettacolare.
Daquan Mays- Robson Conceiçao 0-3
45-50; 46-49; 45-50
Per i pesi welter sale sul ring Vincenzo Mangiacapre, il suo avversario il francese Souleymane Diop Cissokho. Quest'ultimo, più alto del'italiano, cerca di far valere la distanza e i colpi da lontano, Mangiacapre deve iniziare il suo lavoro di schivate e velocità per penetrare la guardia dell'avversario e portare una pressione costante che Cissokho pare soffrire, fino a un colpo nel finale che il campano accusa a fa pendere le preferenze dei giudici dalla parte della squadra americana. Il secondo round è più difficile per Mangiacapre perché Cissokho sfrutta bene la distanza e non dà punti di riferimento, ma l'italiano sfrutta i pochi spazi e la ripresa è sua. Il match si fa ruvido e poco spettacolare, di colpi puliti se ne vedono pochi ed è il francese che si fa preferire. Mangiacapre deve fare due riprese alla grande per vincere il match, nel quarto round intensifica la pressione, Cissokho replica come può, il round è equilibrato. Tutto può succedere ancora nell'ultima ripresa, Mangiacapre inizia forte, il suo è un pressing continuo, Cissokho non sempre trova la replica. La decisione finale è nelle mani dei giudici, per split decision la vittoria è per il francese, prima sconfitta per l'italiano nelle WSB.
Souleymane Diop Cissokho - Vincenzo Mangiacapre2-1
49-46; 48-47; 47-48

La vittoria del match per la squadra italiana è quindi tutta nelle mani dell'algerino Abdelhafid Benchabla, opposto al brasiliano Michel Borges de Souza. Benchabla deve far valere la sua forza e la sua ampia esperienza. Benchabla è più alto, tiene il centro del ring e lavora da lontano soprattutto con il destro, Borges va sempre fuori misura e per l'algerino il controllo del match è abbastanza agevole. Nella seconda ripresa il match di scalda, Benchabla lavora con un continuo movimento di gambe e di busto e per l'avversario non ci sono mai punti di riferimento. L'algerino pare quasi dominare un match in cui Borges poco o nulla riesce a fare. Nel terzo round Borges mette alle corde Benchabla, ma l'azione non crea troppo imbarazzo all'algerino che immediatamente riprende la sua caccia. L'inerzia del match non cambia nella quarta ripresa, nell'ultima Benchabla può concedersi un po' di accademia perché la sua è una vittoria nettissima e per la squadra la certezza di tre punti fondamentali.Michel Borges de Souza - Abdelhafid Benchabla 0-3
45-50; 45-50; 43-50

L'ultimo match della serata vede protagonista per la Dolce & Gabbana Italia Thunder il supermassimo romeno Mihai Nistor, impegnato in un match di esibizione contro l'americano Edwin Alvarez. Nistor deve accorciare la distanza e lo fa in maniera pressante e precisa, l'avversario non replica e pare in balia del pugile romeno. Alvarez le tenta tutte per fermare l'azione di Nistor, che invece va avanti senza tregua, piazzando i colpi con regolarità. L'americano è contato sul finale della seconda ripresa, a metà della terza il match viene sospeso.
Edwin Alvarez - Mihai Nistor

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boxe, USA Knockouts vs Dolce e Gabbana Italia Thunder 2-3: prima sconfitta per Mangiacapre

CasertaNews è in caricamento