Sport

Prima sconfitta in trasferta del campionato per la squadra di Allegri

(Udine) Continua il periodo no del Milan che a Udine, non senza sfortuna, capitola per 2-1; è la terza sconfitta su quattro partite giocate sin qui in serie A. Al via il Milan conferma il 4-3-3 visto con l'Anderlecht. El Shaarawy rileva Boateng...

(Udine) Continua il periodo no del Milan che a Udine, non senza sfortuna, capitola per 2-1; è la terza sconfitta su quattro partite giocate sin qui in serie A. Al via il Milan conferma il 4-3-3 visto con l'Anderlecht. El Shaarawy rileva Boateng nel tridente offensivo, mentre si rivedono Zapata, Mesbah, Ambrosini e Montolivo in difesa e in mezzo al campo. Buona, anzi ottima la partenza rossonera di fronte a un avversario chiuso a riccio in difesa. Al 6' azione insistita del Milan, Pazzini calcia al volo in area, Brkic si allunga e mette in angolo. La squadra c'è. Lo dimostra al minuto numero otto. Splendida manovra di prima dei ragazzi di Allegri, il portiere friulano è ancora superlativo sul destro di El Shaarawy. La risposta friulana è in un destro al volo, alto, di Pinzi. Poi crescono, eccome, i padroni di casa. Di Natale ci prova due volte, senza fortuna, anche se il pericolo maggiore giunge al 33' con una girata volante di Benatia che trova pronto Abbiati. Il Milan sembra reagire, con El Shaarawy attivo sul fronte d'attacco. Al 40' passa invece l'Udinese. Ranegie sfrutta una sponda aerea su calcio di punizione e anticipa di testa sia Mexes sia Abbiati in uscita. Negli spogliatoi le squadre vanno quindi con il punteggio di 1-0 a favore dei friulani.
Nessun cambio ad inizio ripresa. Subito Abbiati chiamato in causa, a terra, da Allan. Al 7' dentro Boateng, fuori Ambrosini. Proprio da un'iniziativa del ghanese nasce il gol del pareggio rossonero, propiziato dalla sponda di Pazzini per il destro siderale di El Shaarawy. Il pareggio raggiunto, tuttavia, non scuote la squadra di Allegri. L'Udinese, assorbito lo scotto del pari, rialza la testa ed è decisivo al 20' Abbiati quando salva d'istinto sullo stacco di Di Natale. Due minuti dopo, però, cambia all'improvviso il copione del match. Zapata, sin lì perfetto, viene ammonito due volte nel giro di un minuto e il secondo giallo propizia anche il rigore per fallo ai danni di Ranegie. Di Natale dal dischetto non sbaglia e il Milan, di fatto, finisce qui. Entrano Acerbi e Bojan per Emanuelson e Nocerino, ma al 37' pure Boateng lascia anzitempo il campo per doppia ammonizione. In nove contro undici, impossibile cercare la rimonta. Vince l'Udinese. Per i rossoneri, una domenica da dimenticare.

IL TABELLINO
UDINESE-MILAN 2-1
RETI: Ranegie (U) al 40'pt, El Shaarawy (M) al 9', Di Natale (U) su rig. al 23'st
UDINESE (3-5-2): Brkic; Benatia, Danilo, Coda; Faraoni (17'st Badu), Allan, Pinzi, Pereyra, Pasquale; Ranegie, Di Natale (43'st Fabbrini). All. Guidolin
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Mesbah; Montolivo, Ambrosini (7'st Boateng), Nocerino (35'st Bojan); Emanuelson (23'st Acerbi), Pazzini, El Shaarawy. All. Allegri

ARBITRO: Celi di Bari
NOTE: espulso Zapata al 22'st per doppia ammonizione e Boateng al 37'st per doppia ammonizione. Ammoniti Ambrosini, Boateng, Pinzi, Coda. Angoli 9-5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima sconfitta in trasferta del campionato per la squadra di Allegri

CasertaNews è in caricamento