Sport

Dolce e Gabbana Italia Thunder: parte la quarta stagione delle World Series of Boxing

Marcianise - I Dolce & Gabbana Italia Thunder si presentano ai nastri di partenza della quarta edizione delle World Series of Boxing con le immutate ambizioni delle scorse stagioni, culminate con la vittoriosa cavalcata del 2012 e con i grandi...

062800_sky

I Dolce & Gabbana Italia Thunder si presentano ai nastri di partenza della quarta edizione delle World Series of Boxing con le immutate ambizioni delle scorse stagioni, culminate con la vittoriosa cavalcata del 2012 e con i grandi tornei del 2011 e di quest'anno, quando solo l'Ucraina dei fenomenali Lomachenko e Usyk impedirono alla squadra italiana l'accesso alla finale.
Per quest'anno lo staff tecnico della franchigia ha fatto le cose davvero in grande, mettendo in piedi una squadra che, senza peccare di falsa modestia, punta decisamente alla vittoria finale.
Ne fanno parte, infatti, pugili medagliati continentali, mondiali e olimpici, a cominciare dal capitano e leader Clemente Russo, che, dopo due argenti alle Olimpiadi, ha appena messo al collo il suo secondo oro iridato.
Oltre a Russo, tra i confermati delle precedenti stagioni ci sono Vincenzo Picardi, Domenico Valentino (rigenerato dalla medaglia di bronzo al recente Mondiale) e Vincenzo Mangiacapre, atleti che hanno già nel proprio palmarès allori mondiali e olimpici, oltre che europei.
Tra gli atleti stranieri, meritata conferma per il superleggero serbo Branimir Stankovic, autore di alcune delle più belle prestazioni nella storia della squadra, del medio francese Michel Tavares, del mediomassimo algerino Abdelhafid Benchabla e del massimo ungherese Imre Szello.
A impreziosire il roster dei titolari, che quest'anno, per il nuovo regolamento, vede la presenza di ben dieci categorie di peso, tanti nuovi atleti di grande rilievo e di già spiccata esperienza nel torneo.
Per i minimosca, l'arrivo di prestigio è quello dell'irlandese Patrick Barnes detto "Paddy", uno dei migliori atleti europei della categoria, campione continentale 2012 e argento quest'anno, oltre che due volte bronzo olimpico, nel 2008 e nel 2012. Insieme a lui, il ventenne filippino Mark Anthony Barriga, che ai Giochi londinesi batté nettamente Manuel Cappai.
Per i pesi mosca, accanto a Picardi ci sarà il fenomenale inglese Andrew Selby, imbattuto nelle WSB dopo sei incontri disputati la stagione scorsa con i British Lionhearts, due volte campione europeo 2011 e 2013, argento mondiale 2011 e bronzo appena qualche giorno fa.
Due professionisti per i pesi gallo, il francese Khedafi Djelkhir, imbattuto dopo quindici incontri, uomo dal pugno pesante e già campione nazionale e intercontinentale, e il campione italiano dei supergallo Michele Crudetti, anche lui imbattuto dopo otto incontri e considerato uno dei migliori professionisti emergenti del nostro paese.
Altro colpo grosso per i pesi leggeri, accanto a Valentino, ci sarà proprio l'uomo che gli ha impedito di centrare la finale mondiale di Almaty, il fortissimo brasiliano Robson Donato Conceiçao, che in quel torneo è poi risultato medaglia d'argento dopo essere stato argento anche ai giochi panamericani di due anni fa.
Altro professionista già campione italiano è Renato De Donato, talentuoso superleggero che farà il paio con Stankovic. Il pugile italiano è stato recentemente titolare della cintura tricolore di categoria e ha dimostrato di avere i mezzi idonei per fare bella figura anche a livello internazionale.
E' un professionista anche il welter Riccardo Pintaudi, ben sei soluzioni prima del limite nelle otto vittorie in carriera, che farà invece coppia con Vincenzo Mangiacapre, mentre nei medi, insieme a Tavares, c'è un altro pezzo da novanta, l'irlandese Jason Robert Quigley, una delle migliori espressioni di scuola pugilistica: quest'anno ha messo insieme la vittoria agli Europei e la medaglia d'argento mondiale. Ha già esperienza di due match, entrambi vinti, nelle WSB.
Debuttante nel torneo è invece l'olandese Peter Muellenberg, oro ai Giochi militari 2011, sarà il pari peso di Benchabla.
Se i pesi massimi fino a 91 kg saranno Russo e Szello, ecco che di tutto prestigio sono anche i supermassimi: il rumeno Mihai Nistor, medaglia di bronzo europea 2011, è infatti l'unico uomo nelle WSB a fregiarsi della vittoria su Clemente Russo, mentre uno dei migliori atleti della categoria è il gigantesco inglese Joseph Joyce, vincitore nella scorsa stagione contro Matteo Modugno, titolare dei British Lionhearts con una sola sconfitta in sei incontri.

A completare la rosa, alcune giovani promesse del pugilato italiano:Gianluca Conselmo (49kg), Iuliano Gallo (52kg), Riccardo D'Andrea (56kg), Simone Bagatin (56kg), Fabio Introvaia (60kg), Dario Vangeli (64kg), Davide Festosi (64kg), Alfonso di Russo (69kg), Michele di Giacomo (75kg), Danilo Creati (75kg), Adriano Sperandio (81kg), Gianluca Rosciglione (81kg), Endri Spahiu (91kg), Mario Federici (91+kg), Eugenio Indaco (91+kg).
L'avventura dei Dolce & Gabbana Italia Thunder inizierà con il match contro l'Argentina, che si disputerà a Mar del Plata venerdì 15 novembre e proseguirà con il secondo incontro in Algeria sabato 23 novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolce e Gabbana Italia Thunder: parte la quarta stagione delle World Series of Boxing

CasertaNews è in caricamento