Sport

Milan, Allegri: 'Le partite iniziano sempre tutte sullo 0-0'

(Milano) ueste le dichiarazioni rilasciate da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa alla vigilia di Milan-Pescara:"Abbiamo fatto delle buone partite come intensità sia fisica che mentale. Ma dobbiamo ancora migliorare. Domani è una partita...

(Milano) ueste le dichiarazioni rilasciate da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa alla vigilia di Milan-Pescara:"Abbiamo fatto delle buone partite come intensità sia fisica che mentale. Ma dobbiamo ancora migliorare. Domani è una partita molto difficile perché il Pescara in questo momento sta facendo molto bene. Le partite iniziano sempre tutte sullo 0-0 e domani dobbiamo fare un'ottima prestazione. Dobbiamo arrivare alla partita con la Roma con meno punti di distacco dalle squadre davanti a noi. Zapata ha fatto una buona partita giovedì. Ha doti fisiche e tecniche ottime. E' bravo in velocità e nell'1 contro 1. Non ha niente da invidiare a tutti gli altri difensori che ci sono in giro. Sono contento che sia arrivato al Milan e quando scende in campo sono tranquillo e sereno."
"Il Pescara per me è stato l'inizio della carriera da calciatore. Sono stato 4 anni e ho dei ricordi bellissimi. Sono molto legato e mi fa piacere che sia tornato in serie A ed ha dei giocatori bravi. E' un campionato dove può esserci l'inizio di un nuovo ciclo, non solo per il Milan, ma per tutto il calcio italiano. Non si trovano subito i sostituti di grandi campioni come Seedorf, Nesta e Gattuso. E' normale che ci siano dei giovani che devono crescere e più che l'anno zero del Milan può essere l'anno zero del calcio italiano. In Italia spesso si tende a mettere in evidenza quello che viene dall'estero, quest'anno sta succedendo il contrario. Robinho anche quest'anno si sta dimostrando decisivo, ha fatto sempre delle ottime prestazioni nelle ultime partite. Spero e credo di non perdere Robinho. Boateng credo che sarà a disposizione, così come Mexes, oggi valuterò le loro condizioni."
"La squadra sta crescendo e credo che da qui alla fine del campionato cresceremo ancora. Il Presidente non è un portafortuna. Ha entusiasmo, ha piacere di venire a Milanello e questo fa molto piacere a me e hai ragazzi. credo sia molto riduttivo dire che il Presidente sia un portafortuna del Milan. Non cominciamo a parlare di posizioni in campionato, la rincorsa è ancora lunga. Cerchiamo di vincere domani e poi ci prepareremo per la partita di Roma. Ci serviva un giocatore come Pazzini. Credo che sia Cassano che Pazzini stiano facendo bene. Sono quasi tutti a disposizione, a parte Bonera e Pato, poi gli altri sono tutti disponibili."

"A Natale rimaniamo a Milanello. Il 3 credo giocheremo un'amichevole, ma rimaniamo a Milano. Non sarà una settimana di lavoro nella quale abbiamo poi un'altra settimana per preparare la partita. Non sarà come l'anno scorso. Quello che ha fatto Niang non è una sorpresa. Gioca con personalità, senza paura. Deve migliorare, ma facciamoglielo fare un passo alla volta. Domani gioca ancora Amelia. Dovrò valutare le condizioni di Mexes, altrimenti gioca Zapata. De Sciglio parte dall'inizio, gioca Ambrosini davanti alla difesa, rientra Montolivo, poi dovrò un po' valutare anche le condizioni di Boateng. Sul mercato andranno fatte delle valutazioni. Io mi sono semrpe sentito nel progetto Milan. Bisogna sapersi adattare alle cose, capendo rapidamente cosa bisogna fare. Abbiamo vinto lo Scudetto e la Supercoppa e fatto discretamente bene in Champions. Quest'anno la squadra è cambiata tanto e giustamente ci siamo dovuti adattare. E' motivo di orgoglio per me arrivare alla fine della stagione vedendo che i giovani e non solo sono cresciuti e migliorati. A me piace insegnare e per questo mi piace lavorare anche con i giovani."
"Credo che tutti siano cresciuti. All'inizio veniva criticato anche De jong. Montolivo sta esprimendo quelle che sono le sue qualità e credo che abbia ancora dei margini di miglioramento. Lo stesso Yepes sta facendo grandi cose. Montolivo ha dimostrato anche grandi personalità nonostante le critiche all'inizio. Ci sono molti giocatori che possono ancora crescere, da Zapata ad Acerbi, De Sciglio, Bojan, Pazzini, Niang. Ogni giocatore è migliorato dall'inizio della stagione e di conseguenza è migliorata la squadra. Dopo due anni dove venivano spesso criticati i terzini quest'anno il Milan in quel ruolo ha dimostrato di essere a posto."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, Allegri: 'Le partite iniziano sempre tutte sullo 0-0'

CasertaNews è in caricamento