rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
social Presenzano

Le telecamere di Report nel casertano: occhi puntati sulla nuova centrale elettrica

La provincia di Caserta ancora al centro dell’attenzione della trasmissione di Rai3 ‘Report’ andata in onda lunedì sera che si è aperta sul delicato tema ambientale e sulla necessità di affrontare il riscaldamento globale, a pochi giorni dalla conferenza sul clima di Glasgow che ha ribadito l’urgenza di limitare il riscaldamento globale, porre fine ai finanziamenti ai combustibili fossili e raggiungere le emissioni zero entro il 2050. La transizione ecologica non è più rimandabile, ma, nei fatti, resta lettera morta. Nonostante gli impegni previsti dal PNRR per favorire lo sviluppo di energie rinnovabili, l’Italia si appresta a entrare nel vivo del Capacity market: per evitare il rischio di nuovi blackout e per cercare di mantenere costante il prezzo dell’energia, finanzieremo nuove centrali a gas che resteranno in funzione per i prossimi 30 anni. Per attuare questo piano l’Italia spenderà 1,3 miliardi di euro nel 2022 e 1,5 miliardi nel 2023. Il paradosso è che, per uscire dalle fonti fossili, si ricorre comunque alle fonti fossili, come il gas. Gli inviati del programma condotto da Sigfrido Ranucci si sono interessati alla realizzazione della nuova centrale elettrica di Presenzano, intervistando anche Giuseppe Bocchino dell’associazione ‘Antica Rufrae’ che si batte contro il nuovo impianto.

GUARDA IL SERVIZIO DI REPORT

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le telecamere di Report nel casertano: occhi puntati sulla nuova centrale elettrica

CasertaNews è in caricamento