rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Politica Cesa

Si vota la decadenza di 4 consiglieri: fissato il consiglio comunale

Giovedì la questione finisce in assise senza gli interessati. Ferrante rischia di essere ineleggibile anche in Provincia

Sarà votata nel corso del consiglio comunale in programma giovedì la decadenza dei quattro consiglieri comunali di opposizione. Lo ha deciso il presidente del consiglio comunale di Cesa Mimmo Mangicapra che ha convocato i consiglieri alle 9,30.

All’ordine del giorno anche la votazione di alcune variazioni di bilancio, il riconoscimento di debiti fuori bilancio e la determinazione delle aliquote Imu e Tari per l’anno 2024. Sul voto della decadenza dei quattro consiglieri di minoranza non potranno prendere parte i diretti interessati ovvero Ernesto Ferrante, Carmine Alma, Maria Paola Verde e Amelia Bortone. Ai consiglieri comunali del gruppo ‘Uniti per Cesa’ sono state contestate otto assenze alle adunanze del civico consesso tra fine marzo e luglio dello scorso anno. Per il presidente del consiglio Domenico Mangiacapra le assenze sono ingiustificate. Diversa, invece, la posizione dei consiglieri di minoranza che in quel periodo hanno manifestato anche pubblicamente (oltre che con note formali) la volontà di non presenziare ai consigli come forma di protesta per le convocazioni mattutine. I consiglieri continuando a parlare di “una palese forzatura nella procedura” e hanno più volte spiegato come “L'astensionismo deliberato e preannunciato, ancorché superiore al periodo previsto ai fini della decadenza, è da considerarsi uno strumento di lotta politico-amministrativa a disposizione delle forze di opposizione per far valere il proprio dissenso a fronte di atteggiamenti ritenuti non partecipativi, non dialettici e non democratici delle forze di maggioranza”.

Il ‘caso Cesa’ è finito anche in Parlamento. Sono stati i parlamentari Gianpiero Zinzi, Marco Cerreto e Gimmi Cangiano ad interrogare il ministro dell’Interno Piantedosi sulla vicenda. Inoltre il consigliere Ernesto Ferrante è anche candidato alle provinciali in programma per il prossimo 10 dicembre. Per quella data, però, Ferrante, candidato nella lista di Fratelli d’Italia, potrebbe anche già essere decaduto e quindi ineleggibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si vota la decadenza di 4 consiglieri: fissato il consiglio comunale

CasertaNews è in caricamento