rotate-mobile
Politica Portico di Caserta

Comandante dei Vigili Urbani su buoni pasto

Portico di Caserta - A farsi un quadro generale su come le cose vadano realmente al Comune di Portico riguardo problematiche di interesse pubblico, dovendo fondare i presupposti dell’analisi sull’ultima questione messa in piedi dalla minoranza sui...

A farsi un quadro generale su come le cose vadano realmente al Comune di Portico riguardo problematiche di interesse pubblico, dovendo fondare i presupposti dell’analisi sull’ultima questione messa in piedi dalla minoranza sui fatti interni relativi al corpo dei Vigili Urbani, c’è da pensare che la giunta del sindaco Carlo Piccirillo sta navigando veramente a gonfie vele, verso meritate mete e che tutto sommato ci sono scarsi argomenti, di una certa consistenza e di interesse pubblico, per poter criticare la maggioranza. “E’ un atto a dir poco sgarbato – ha commentato a caldo il Comandante della Polizia Municipale, Pasquale Piccirillo - quello di portare in esterno questioni di dipendenti di carattere strettamente d’ufficio se non personale che trovano risposte certe in campo esclusivamente sindacale. Non è corretto! A noi invece – ha aggiunto il Comandante, Piccirillo - piace operare quotidianamente risolvendo ogni incomprensione tra i subalterni, giuste o infondate, per garantire un ottimo servizio alla cittadinanza. Le beghe non interessano e certamente non portano beneficio a nessuno.”In vero negli ambienti non solo comunali è opinione diffusa che il sindaco Carlo Piccirillo abbia comportamenti in vero democratici nei confronti di tutti e a maggior ragione nei confronti dei dipendenti, e di saper dare ascolto e mediare le difficoltà che a volte nascono tra i dipendenti e con i dipendenti, al fine proprio di stabilire e garantire un ottimo ambiente lavorativo e produttivo nell’interesse di tutti. “Per carattere non sono mai stato un despota – ha detto Carlo Piccirillo – né adotto questo atteggiamento oggi in veste di sindaco, come invece hanno saputo e voluto fare altri prima di me. Ho sempre dato giusto spazio a tutti documentandomi su ogni occasione di vantaggio in più che avrei potuto offrire ai dipendenti comunali rispetto ad una questione reale. Il polverone sollevato circa i buoni pasti ai Vigili Urbani, voler cavalcare la tigre anche su polemiche di carattere personale e d’ufficio, è ancora una volta – e mi secca dirlo - la stessa “politica” di sempre: la solita questione di turno di lana caprina che va avanti da tempo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comandante dei Vigili Urbani su buoni pasto

CasertaNews è in caricamento