Scuola Aversa

Il Covid non ferma il progetto 'Erasmus+' della scuola Pascoli

La pandemia da coronavirus così come non ha mai fermato le lezioni, grazie ai nuovi strumenti tecnologici, non ferma nemmeno i progetti Erasmus+ presso la scuola media Giovanni Pascoli di Aversa con la dirigente scolastica Filomena Simonelli. Il blocco dei viaggi provocato dall’infezione da Covid 19 ha fatto venir meno la possibilità di incontrarsi nelle varie nazioni interessate, dalla Spagna al Portogallo alla Francia all’Austria oltre, ovviamente all’Italia. Da qui, così come avviene con la didattica a distanza, gli studenti, grazie alla referente del progetto professoressa Anna Pescione, si stanno incontrando on-line per continuare a dare vita al progetto “ European Cities: History, Ecology and Tourism. How do we represent ourselves and our Identity?” Sono stati presentati i lavori svolti dagli alunni sulla storia e l’architettura di fine XVIII e inizi XX secolo in Italia, in particolare a Napoli e ad Aversa. Gli studenti aversani hanno illustratio a quelli che frequentano: l’Institut D'Auro Santpedor Spagna, il Collège Théodore Monod Margrencel Francia l’Agrupamento De Escolas De Vialonga Portogallo e l’Akademisches Gymnasium Salisburgo Austria i palazzi Liberty di Aversa e Napoli, un patrimonio che anche molti locali non conoscono pure avendolo quotidianamente davanti agli occhi. Un’esperienza che ha sicuramente arricchito il bagaglio culturale di tutti gli studenti che partecipano all’importante iniziativa multinazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid non ferma il progetto 'Erasmus+' della scuola Pascoli

CasertaNews è in caricamento