Dama a scuola, al via il corso di formazione per i docenti del 'Novelli'

La preside Marchitto: "L’iniziativa contribuirà al miglioramento delle abilità di studio trasversali alle varie discipline"

L'Isiss Novelli di Marcianise

L’Isiss “G.B.Novelli” di Marcianise, in collaborazione con la Federazione Italiana Dama e con il patrocinio dell’Unione Nazionale Chinesiologi, ha programmato un corso di formazione per i docenti di Scienze Motorie e Sportive di tutte le Scuole di I° e II° della provincia di Caserta e non solo. Il corso avrà la durata complessiva di 6 ore e si terrà nei giorni martedì 23 febbraio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30, e giovedì 25 febbraio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30. I docenti interessati possono pre-iscriversi al corso entro le ore 15 di lunedì 22 febbraio. I docenti iscritti riceveranno il link di partecipazione nella mail indicata. A tutti gli insegnanti partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

“Oggi la Dama è un grande strumento culturale, ricreativo, associativo, sportivo, utile per l’acquisizione di sani stili di vita dei nostri giovani e in grado di ampliare l’offerta formativa delle istituzioni scolastiche in questi momenti particolari e difficili. Il “Progetto Dama a Scuola”, che sarà rivolto ai nostri alunni dopo una prima fase di formazione dei docenti, propone sia obiettivi comuni a tutte le discipline sportive, sia obiettivi collegati alla sua specificità in quanto sport della mente. L’iniziativa contribuirà altresì al miglioramento delle abilità di studio trasversali alle varie discipline; le abilità che sono necessarie al gioco della dama sono identiche a quelle necessarie per lo studio, pertanto attraverso la pratica di un'attività piacevole sarà più semplice far acquisire le micro abilità necessarie alla nuova scuola”, dichiara la dirigente scolastico, Emma Marchitto.

“La Federazione Italiana Dama (FID) fondata nel 1924, assimilando l’aspetto educativo, dal 1985 svolge attività all'interno della scuola e dal 1989 organizza annualmente i Giochi Giovanili della Dama. Tali “Giochi” inizialmente nati quali elemento d’incontro fra ragazzi, che condividevano una stessa passione e come tentativo di promozione disciplinare, sono diventati negli ultimi anni una delle realtà scolastiche tra le più diffuse in Italia”, rivela il delegato regionale della Campania della Federazione Italiana Dama, Giovanni Vitiello.

“Il gioco della dama è un forte elemento di socializzazione e di aggregazione, contribuisce a creare un clima di comunità e dirotta l’aggressività verso un sano agonismo, la dama sviluppa inoltre la capacità decisionale sollecitando l’acquisizione della capacità di confronto. Insegna l’accettazione della diversità dell’altro, offrendo la capacità di gestire l’errore e la sconfitta e favorendo la presa di coscienza del concetto della regola per una convivenza civile“, aggiunge il prof Giorgio Berloffa, presidente dell’Unione Nazionale Chinesiologi che ha patrocinato l’interessante e singolare iniziativa sportiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dama a scuola, al via il corso di formazione per i docenti del 'Novelli'

  • Il liceo Manzoni nella rete delle scuole "smart"

  • Scuola, prolungamento al 30 giugno al vaglio per le Elementari

  • Covid e vaccini, convegno online per gli alunni del liceo Manzoni

  • Nuovo open day 'virtuale' al Villaggio dei Ragazzi

Torna su
CasertaNews è in caricamento