rotate-mobile
Cultura

A Caserta il Giubileo d’Argento per la XXV Settimana Biblica Nazionale

Don Valentino: "Nella prima edizione eravamo solo in tre". Inaugura all'Eremo la via della Bibbia

La Parola ascoltata diventa preghiera. Nella XXV Settimana Biblica Nazionale, iniziativa ammirata in tutta Italia come anche oltralpe, condotta dal sacerdote Valentino Picazio, direttore del C.A.B, Centro Apostolato Biblico, della Diocesi di Caserta.

Partecipazione interdiocesana con sei Diocesi coinvolte, oltre 200 studenti di Teologia, alla presenza di numerosi laici. Caserta con Padova vive l’esperienza più lunga a livello nazionale di un ascolto della parola assidua e popolare, una esperienza dove soprattutto i laici le persone semplici hanno avuto familiarità con il testo sacro. "Siamo arrivati alla XXV edizione della settimana Biblica Nazionale, - ha esordito don Valentino Picazio, mal celando una sottile commozione - il Giubileo d’argento di questa esperienza casertana, nata 25 anni fa all’Eremo di san Vitaliano, a Casola di Caserta. Leggemmo, quel giorno, in quel primo appuntamento in sordina, il vangelo di Marco, eravamo pensate appena in 3 persone a quella prima edizione. E oggi siamo qui per celebrare 25 anni di fedeltà alla parola di Dio. Manifestazione avviata con il sugello della Benedizione Apostolica giunta dalla Santa Sede da papa Francesco. Un attestato di fedeltà, alla Chiesa di Caserta, alla parola di Dio".

Il Vescovo ha avuto parole di sentito ringraziamento per don Valentino per l’opera costante da lui espressa nel tempo, per questo servizio che il suo presbitero porta avanti da 25 anni incessantemente; e ha ringraziato per l’ospitalità il nuovo parroco della parrocchia Buon Pastore, don Michele Della Ventura, insediatosi da appena una settimana subentrando a don Antonello Giannotti. “La parola di Dio proposta nelle Lodi di oggi mi sembra quanto mai adeguata per iniziare i lavori di questa venticinquesima settimana biblica nazionale: “sia Cristo il nostro cibo, sia cristo la nostra acqua viva, in lui gustiamo sobri l’ebrezza dello spirito". Ecco vorrei che la settimana biblica – ha commentato il Vescovo di Caserta, monsignor Pietro Lagnese - pur conservando il suo carattere di scientificità e dunque di approfondimento possa essere per tutti quelli che sono qui in sala, ma anche per quanti sono collegati a noi via web, rappresenti un esperienza dello spirito, un'occasione per alimentare questa relazione con il Signore, per fare esperienza della gioia e della Letizia che viene dall'ascolto della parola del Signore, sapendo che siamo da lui conosciuti e chiamati ad entrare in questa relazione straordinaria perché davvero si realizzi quanto detto nella Dei Verbum, che cioè cresca l'amicizia del popolo di Dio con il suo signore, il Signore ci Doni di divorare con avidità la sua parola e sperimentare che essa può essere motivo di gioia e di Letizia del nostro cuore e del cuore del nostro Popolo”.

Due le figure scelte come approfondimento nello studio e nell’ esegesi biblica di questa edizione. Sono Ester e Giuditta, due donne protagoniste della storia del popolo ebraico. Si andrà avanti fino a venerdì 8 luglio prossimo, al teatro del Buon Pastore, una cinque giorni, full immersion, aventi due illustri relatori: don Sebastiano Pinto, da Bari, e Rosanna Virgili, da Ancona, entrambi docenti di Esegesi Biblica. Nel contesto della Settimana Biblica ci sarà l’inaugurazione da parte del Vescovo Lagnese della via della Bibbia, la nuova pavimentazione d’ingresso che conduce all’Eremo di San Vitaliano: un percorso di mattoni in terracotta, che don Valentino ha realizzato insieme alla Fondazione Diana, una pavimentazione speciale dove ogni mattone porta inciso il nome di un libro della Sacra Scrittura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Caserta il Giubileo d’Argento per la XXV Settimana Biblica Nazionale

CasertaNews è in caricamento