rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Portico di Caserta

Video su Tik Tok ai domiciliari, svolta al Riesame per 20enne

Il Riesame ha disposto nuovamente gli arresti in casa dopo l'aggravamento. L'amico resta in carcere

Torna agli arresti domiciliari N.K., 20enne residente a Portico di Caserta, coinvolto nell'inchiesta sul pestaggio di un ragazzo avvenuto durante la festa patronale di Portico di Caserta. Lo ha deciso la Dodicesima Sezione del Tribunale del Riesame che ha accolto l'istanza dell'avvocato Umberto Elia e disposto nuovamente gli arresti domiciliari nei confronti del giovane. 

In particolare, il 20enne - già sottoposto ai domiciliari a settembre - era stato colpito da un aggravamento della misura insieme ad un altro ragazzo indagato - L.B. - per dei video su Tik Tok che avrebbero evidenziato violazioni del regime degli arresti domiciliari. Per questo entrambi erano finiti in carcere. Il 20enne, però, da quegli scatti alla nuova carcerazione avrebbe tenuto una condotta esemplare ai domiciliari, come evidenziato dal suo legale dinanzi al Riesame. Per questo i giudici hanno revocato l'aggravamento e disposto nuovamente i domiciliari. 

Sorte diversa, invece, è toccata ad L.B. per il quale i giudici hanno confermato l'aggravamento e quindi il carcere ritenendo quelle violazioni evidentemente più gravi rispetto a quelle commesse dall'amico.

I due, insieme ad un terzo giovane indagato, avrebbero messo in atto una vera e propria spedizione punitiva nei confronti di un altro ragazzo che venne brutalmente pestato - subito dopo la festa patronale - con tirapugni in ferro. La vittima subì gravi lesioni tra cui la rottura di tre denti. Ma non si sarebbe trattato di un episodio isolato. Pochi giorni dopo i tre indagati a bordo di due motorini ed di un monopattino, utilizzando una pistola - verosimilmente giocattolo - minacciarono di morte il malcapitato, cercando di tagliargli la strada al fine di costringerlo a fermarsi e danneggiando la sua autovettura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video su Tik Tok ai domiciliari, svolta al Riesame per 20enne

CasertaNews è in caricamento