Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Recale

USURA Prestiti al 1200% di interessi per svolgere i funerali dei genitori

A chiederlo alla famiglia di usurai di Recale un commerciante d’auto

L’improvvisa morta dei genitori lo aveva colto di sprovvista e in difficoltà economica e per questo si era rivolto a chi poteva prestargli dei soldi, ma la vicenda da allora diventa un incubo fatto di interessi che arrivavano al 1200%. È quanto raccontata agli inquirenti da G.P.N., commerciante d’auto finito nella rete di estorsioni ed usura di Nicola Greco, il 48enne di Recale arrestato dai carabinieri di Macerata Campania a seguito dell’ordinanza disposta dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

IL RUOLO DI MADRE E FIGLIA

Dall’inchiesta emerge come Greco, assieme alla moglie Laura Spada e la figlia Giulia (per loro è stato disposto il divieto di dimora in provincia di Caserta), approfittando dello stato di bisogno del commerciante si facesse consegnare i soldi prestati con tassi usurai. Una condotta reiterata nel tempo e in più occasioni, cinque infatti i casi accertati dai magistrati. In due occasioni le somme da “recuperare” erano state ritirate da Laura Spada, in una terza era stata la figlia di Nicola Greco invece a prelevare i soldi.

I SOLDI PRESTATI

Si parte infatti con un prestito di 300 euro nel giugno 2015, con restituzione di 600 euro il mese successivo (interessi del 1258%). Lo schema ritorna nei mesi successivi, fino al novembre 2015, ma con importi diversi: per due volte Greco presta 250 euro, in altre due occasioni sono 240. I tassi applicati superano sempre il 1000%: in totale il commerciante d’auto riceve da Greco 1280 euro, ma è costretto a ripagare il suo usuraio con 2600 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

USURA Prestiti al 1200% di interessi per svolgere i funerali dei genitori

CasertaNews è in caricamento