rotate-mobile
Cronaca Castel Volturno

Si lancia nel vuoto dal terzo piano, salvata da poliziotti e vigili del fuoco

La 50enne è ricoverata in prognosi riservata: ha riportato numerose fratture

Cerca di togliersi la vita lanciandosi dal terzo piano della propria abitazione: salvata dai poliziotti e dai vigili del fuoco. È quanto accaduto a Castel Volturno presso il Parco Marina dove una donna nigeriana di 50 anni nella serata di giovedì si è lanciata dal balcone del terzo piano della propria abitazione. Un salto disperato nel vuoto e l'atterraggio sulla tettoia posta al primo piano dello stesso edificio. Lì la donna è stata raggiunta dagli agenti in servizio volante del Commissariato di Castel Volturno allertati dagli altri residenti, che hanno cercato di 'bloccare' la donna ferita scongiurando che proseguisse nel suo intento suicida, in attesa del personale medico e dei vigili del fuoco.

I caschi rossi del distaccamento di Mondragone con l'ausilio di un'autoscala proveniente da Caserta hanno affidato la 50 enne alle cure del 118. È stata trasportata d'urgenza presso la Clinica Pineta Grande di Castel Volturno in prognosi riservata a causa delle innumerevoli fratture e traumi consequenziali al lancio nel vuoto. Secondo una prima ricostruzione dei poliziotti, il gesto estremo è presumibilmente riconducibile ad un aborto spontaneo subito dalla donna qualche giorno fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lancia nel vuoto dal terzo piano, salvata da poliziotti e vigili del fuoco

CasertaNews è in caricamento