Tenta il suicidio in carcere dopo aver ucciso la moglie

Michele Marotta ha provato ad impiccarsi con un lenzuolo

Michele Marotta ha tentato il suicidio in carcere

Ha tentato il suicidio in carcere il 34enne Michele Marotta, arrestato ieri poco dopo aver ucciso a colpi di pistola la moglie Maria Tedesco in una zona di campagna del comune di San Felice a Cancello. Troppo forte il rimorso per quello che aveva fatto.

Così nella notte, riferisce l'Ansa, Marotta, recluso da solo in una cella del carcere di Santa Maria Capua Vetere, ha legato un’estremità del lenzuolo all’inferriata della finestra e l’altro al collo; ha tentato così di impiccarsi, ma gli agenti della polizia penitenziaria, che lo tenevano sotto stretta osservazione immaginando che potesse fare qualche gesto estremo, sono intervenuti immediatamente salvandogli la vita. Il 34enne è stato poi condotto in infermeria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento