menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta di strangolare la compagna: "Non volevo ucciderla"

Il giudice conferma il carcere per il manovale 49enne arrestato martedì

"Non volevo ucciderla". Lo ha detto T.C., 49enne di Pontelatone, arrestato martedì per il tentato omicidio della compagna. 

L'indagato, difeso dall'avvocato Paolo Di Furia, ha risposto alle domande del giudice Ciocia del tribunale di Santa Maria Capua Vetere parlando di un contesto familiare difficile. Ha confermato che la moglie voleva lasciarlo e che lui non accettava la fine della relazione. Ma ha ribadito di non essere un violento, di non aver mai messo le mani addosso alla donna se non in quella circostanza in cui ha perso il controllo. All'esito dell'interrogatorio il magistrato ha confermato la custodia cautelare in carcere. 

Martedì il 49enne, di professione manovale, ha aggredito la moglie stringendole le mani al collo fino a farle perdere quasi i sensi. La Procura contesta il tentato omicidio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento