Due tartarughe morte sul litorale: "Subito un'indagine su inquinamento"

Nel mirino di associazioni ambientaliste e vacanzieri la schiuma bianca che si forma ogni giorno in acqua

Le tartarughe morte trovate a Mondragone e Baia Domizia

Nonostante le rassicurazioni dell'Arpac, le associazioni ambientaliste ed i vacanzieri del litorale domizio invocano l'apertura di un'inchiesta per verificare eventuali fenomeni di inquinamento delle acque marine. 

Lo rivela l'edizione odierna de Il Mattino che parla del caso della schiuma bianca in mare, che si presenta con cadenza quotidiana alla vista dei bagnanti e che potrebbe essere la causa della morte di due tartarughe Caretta Caretta, spiaggiate una a Mondragone ed una a Baia Domizia, dinanzi a centinaia di bagnanti. 

Sulla questione l'Arpac ha sostenuto l'origine naturale della scia biancastra. Una risposta che non ha soddisfatto evidentemente le associazioni e i vacanzieri che ora chiedono di indagare a fondo per risalire all'origine della schiuma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento