rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Gricignano di Aversa

Chiuso il centro della sparatoria coi migranti: la polizia li trasferisce

Vertice in Prefettura: i soci di Carmine Della Gatta lo scaricano

Si è riunito questa mattina il comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza in Prefettura a Caserta per fare il punto della situazione dopo quanto accaduto a Gricignano, con la rivolta dei migranti ospitati nel centro La Vela che ha portato uno dei socio, Carmine Della Gatta, ad esplodere un colpo di pistola e ferire gravemente al volto un 19enne ospitato nella struttura.

L'aggressore, il 43enne Carmine Della Gatta, è stato fermato per tentato omicidio, ma il ferimento ha scatenato l'ira di una trentina di migranti, che venerdì pomeriggio hanno formato delle barricate in strada, rimosse dopo alcune ore solo grazie all'intervento e alla mediazione delle forze dell'ordine.

Dopo il vertice di questa mattina si è deciso di avviare la risoluzione del contratto col Consorzio che gestisce la struttura; i migranti ospitati saranno trasferiti e saranno effettuate verifiche tecniche sul regolare funzionamenti degli impianti e per altri approfondimenti tecnici che siano necessari ed opportuni (sono già in azione vigili del fuoco e tecnici del Comune).

I rappresentanti delle due cooperative che gestiscono la struttura hanno intanto già dichiarato formalmente che stanno procedendo, già da oggi, alla estromissione dal Consorzio della cooperativa a cui aderisce l’autore del ferimento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso il centro della sparatoria coi migranti: la polizia li trasferisce

CasertaNews è in caricamento