Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Alife

Spaccio di droga in stile 'Gomorra': 9 condanne in Appello

Confermata la sentenza per Robert Fargnoli, sconto di pena per gli altri 8 imputati

Nove condanne. Sono quelle pronunciate dalla Corte d'Appello di Napoli nei confronti di altrettanti imputati accusari dello spaccio di droga messo in piedi dal gruppo Fargnoli di Alife che gestiva una fiorente attività di vendita di stupefacenti con tanto di telecamere in stile "Gomorra" a monitorare le piazze di spaccio. 

La terza sezione della corte partenopea ha confermato la sentenza, pronunciata dal gup Di Palma del tribunale di Napoli, per Robert Fargnoli condannato a 17 anni di carcere. Rideterminata al ribasso, invece, la sentenza nei confronti di Robert jr Fargnoli a 8 anni e 4 mesi; Assunta Di Chello a 15 anni e 3 mesi; Maurizio Nardelli a 8 anni e 6 mesi; Christian Nardelli a 5 anni e 10 mesi; Giuseppina Teti a 6 anni e 4 mesi; Loredana Lombardi a 5 anni e 8 mesi; Filomena Marcello a 6 anni e 6 mesi; Raffaele Riccardo, unico assolto per uno dei capi d'imputazione, a 7 anni. Per loro hanno retto, sia pure in parte, le tesi del collegio difensivo che è riuscito ad ottenere uno sconto per 8 dei 9 imputati. Nel collegio difensivo sono stati impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe De Lucia ed Angelo Raucci. 

Secondo gli inquirenti, gli imputati avrebbero gestito una piazza di spaccio ad Alife, presso la palazzina delle case popolari occupata dal gruppo familiare. Qui Robert Fargnoli e sua moglie Di Chello continuavano a svolgere traffici di sostanze stupefacenti seppur sottoposti al regime degli arresti domiciliari per precedenti delitti specifici. Nella base era sempre garantita la presenza di uno dei componenti della famiglia che poteva soddisfare le notevoli richieste di stupefacenti avanzate dagli acquirenti, i quali solitamente risultavano essere già noti tossicodipendenti. 

Nella medesima abitazione veniva anche effettuata la preparazione del crack, mediante un processo di lavorazione della cocaina. Ad occuparsi dello spaccio al dettaglio, invece, Maurizio Nardelli, Robert Junior Fargnoli, Cristian Nardelli, Loredana Lombardi, Giuseppina Teti, Filomena Marcello e due minorenni, tutti incaricati di ricevere le direttive dai dirigenti della struttura, di occuparsi del trasporto delle sostanze stupefacenti e di procedere alle cessioni al dettaglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga in stile 'Gomorra': 9 condanne in Appello

CasertaNews è in caricamento