Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Viola la sorveglianza speciale, denunciato l'estorsore "bambino"

Il 26enne alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga a piedi ma è stato fermato

Denunciato dai carabinieri

Denuncia a piede libero per l'esattore bambino del clan dei 'Muzzoni' di Sessa Aurunca, L. D'A.. Il 26enne, considerato l'astro nascente del sodalizio malavitoso egemone a Sessa Aurunca, benché sorvegliato speciale è stato sorpreso dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca, insieme ad un'altra persona, anche lei nota alle forze dell'ordine, a bordo di una Nissan Qashqai in una via del centro cittadino.

Alla vista dei militari il 26enne è sceso dall'auto cercando di scappare ma è stato fermato dai carabinieri e deferito presso la Procura di Santa Maria Capua Vetere per violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. Il giovane venne arrestato 5 anni fa appena 20 enne poiché chiese per conto del clan una tangente di 2 mila euro ad un imprenditore come 'pizzo di Natale'. Ottenne la libertà anticipata concessagli dai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere nell'aprile 2019 anziché nel mese di luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola la sorveglianza speciale, denunciato l'estorsore "bambino"

CasertaNews è in caricamento