Il sindaco aggredito per una “foto-denuncia” mentre va in Comune

Colluttazione tra Dimitri Russo e un cittadino sorpreso a sversare rifiuti in strada

Il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo

Un sindaco di “frontiera”, costretto a fare i conti con una città che da anni è oggetto di un flusso migratorio che ha portato migliaia di clandestini sul territorio, e che in alcune zone è praticamente una “zona franca” in cui può accadere di tutto e lo Stato fa fatica ad affermarsi.

Il primo cittadino in questione è Dimitri Russo, che questa mattina mentre si stava recando in Comune ha dovuto fare i conti con un episodio allarmante di aggressione. Il sindaco ha infatti avvicinato un uomo che a Destra Volturno era impegnato a sversare dei battiscopa di legna a terra, vicino ai bidoni. Russo si è quindi avvicinato chiedendo allo ‘sporcaccione’ di recarsi all’isola ecologica poco distante, e di non sversare i rifiuti a terra.

Una richiesta che ha provocato una reazione folle. “Ma tu chi sei, perché non ti fai i cazzi tuoi, vattene prima che ti scasso”, ha reagito l’uomo colto sul fatto. Russo prova quindi a scattare una foto alla targa dell’auto, ma il suo proprietario mette le mani addosso al sindaco, ancora nell’abitacolo della sua vettura, impedendogli di farla e minacciandolo.

"Sta facendo violenza e minacce al sindaco", si rivolge Russo allo ‘sversatore’, mentre la sua compagna gli sottrae con la forza lo smartphone. Parole che provocano addirittura l’ironia del suo aggressore, che come racconta Russo si rivolge così nei suoi confronti: “Nientemeno, si o sinnache e non ti pigli scuorno di questo schifo? Mo mi prendo io la tua targa e ti denuncio perché non tagli l'erba fuori casa mia e non fai nulla conto i negri". Una situazione incredibile che si è conclusa con una colluttazione tra il primo cittadino e l’uomo e il recupero del telefono. Ma c’è comunque un risvolto ‘simpatico’ in questa vicenda che ha dell'assurdo: per urlare le sue minacce, l’uomo 'colto in fallo’ dal sindaco si è tolto con le mani la dentiera…

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento