Cronaca

Sindacalista morto, la telefonata del camionista: "Ho fatto un casino". Sui social piovono insulti

Il 26enne ha chiamato il padrino, che è un poliziotto, e poi si è consegnato ai carabinieri

Adil Belakhdim

Dovrà trascorrere in carcere le prossime ore Alessio Spaziano, il 25enne camionista casertano accusato di omicidio stradale per aver investito ed ucciso il sindacalista Adil Belakhdim venerdì durante un presidio a Biandrate, in provincia di Novara. Solo lunedì, infatti, è prevista la convalida del fermo dopo l’incidente mortale davanti allo stabilimento della Lidl.

Intanto emergono nuovi particolari. Come riporta l’Ansa, il camionista di Dragoni, subito dopo il fatto, ha telefonato al suo padrino di cresima, un sovrintendente della Polizia di Stato. Gli ha raccontato ciò che aveva fatto "è successo un casino", e subito il poliziotto gli ha detto di "tornare indietro, perchè altrimenti passerai guai peggiori". Il giovane si è poi costituito ai carabinieri. Sui social, in particolare sul profilo Facebook di Alessio Spasiano sono tante le persone che stanno postando commenti molto duri. "Hai lasciato i tuoi figli e quelli di Adil senza un padre" "marcirai in galera", qualcuno ha scritto. E poi: "Io so perché hai accelerato, ma devi pagare. Peccato i tuoi figli pagheranno con te”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacalista morto, la telefonata del camionista: "Ho fatto un casino". Sui social piovono insulti

CasertaNews è in caricamento