Cronaca

Operai della Dhi occupano il Comune dopo il sequestro

A rischio gli stipendi di Natale dopo il blitz della Guardia di Finanza

I dipendenti hanno protestato per il blocco degli stipendi

Operai della Dhi occupano il comune di Santa Maria Capua Vetere dopo il sequestro della magistratura alla ditta. È quanto accaduto ieri quando un gruppo di circa una trentina di dipendenti della società che si occupa della raccolta rifiuti ha manifestato con un presidio all'interno del municipio.

Nei giorni scorsi l'ente aveva liquidato la mensilità all'azienda, di cui era amministratore delegato Alberto Di Nardi, ma nel frattempo è arrivato come una mannaia il provvedimento della magistratura con la Banca Credem che non è riuscita in tempo ad accreditare gli stipendi, finiti nel sequestro. Gli operai del cantiere di Santa Maria Capua Vetere, dunque, rischiavano di vedersi sospesa la paga proprio a ridosso del Natale. Questo il motivo della protesta.

In Comune sono giunti anche carabinieri e polizia per monitorare la situazione. Dopo una lunga trattativa, che ha visto impegnato in prima persona il sindaco Antonio Mirra, con la Dhi che anticiperà ai dipendenti parte degli stipendi in attesa che si riesca a sbloccare il tutto. Solo nel tardo pomeriggio la situazione si è distesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai della Dhi occupano il Comune dopo il sequestro

CasertaNews è in caricamento