menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capannone dell'azienda agricola sequestrato dai carabinieri

Il capannone dell'azienda agricola sequestrato dai carabinieri

Sequestrata un'azienda agricola dal valore di 400mila euro

Sversavano gli scarti della propria produzione, infestati da topi e insetti, in un'area adiacente all'edificio, denunciati i titolari

I carabinieri del Noe, nell'ambito dei controlli messo in atto per contrastare gli illeciti in materia ambientale, hanno proceduto, nel comune di Curti, al sequestro di un'azienda agricola di circa 3.300 metri quadri. Durante l'ispezione i militari hanno accertato che l'attività di vendita di prodotti agroalimentari avveniva all'interno di un capannone, con struttura in ferro di circa 160 metri quadri, realizzato in difformità al permesso di costruire.

Inoltre, in un'area nelle immediate adiacenze dell'edificio, erano sparsi, direttamente sul nudo terreno, diversi metri cubi di rifiuti putrescenti riconducibili agli scarti della propria produzione (rifiuti urbani indifferenziati) che emanavano esalazioni nauseabonde ed infestati da ratti ed insetti. I titolari dell'azienda sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per gestione illecita di rifiuti ed opere edilizie eseguite in difformità di permesso a costruire. Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 400mila euro.

"Bene il sequestro ad opera dei Noe di questa mattina in un'azienda agricola in provincia di Caserta. L'attenzione in tutta la Terra dei Fuochi è alta. Continuiamo così, lo dobbiamo ai cittadini di questi territori". Così il ministro dell'Ambiente Sergio Costa ha commentato l'operazione odierna dei Carabinieri del Noe di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento