Colpo grosso dei carabinieri: sequestrato carico di hashish da 700mila euro

Blitz in un garage, sotto chiave 300 kg. Tre persone arrestate

Il maxi sequestro dei carabinieri di Marcianise

Un'indagine sui rifornimenti delle piazze di spaccio casertane ha permesso ai carabinieri di Marcianise di fare il botto, arrestatndo tre persone e sequestrando 300 kg di hashish per un valore di circa 700mila euro. 

I militari della Sezione Operativa della Compagnia di Marcianise che stanno indagando sui fiumi di droga che si è riversata tra Marcianise e l'hinterland, seguendo alcune tracce sono arrivati fino a Melito dove hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, tre soggetti originari del napoletano.

Ad essere arrestati sono stati Sabato Orefice, 54 anni di Melito di Napoli, Antonio Boccia, 34 anni, di corso Secondigliano (Napoli) e Francesco Gargiulo, 33 anni di San Giovanni a Teduccio. I militari dell’Arma, nell’ambito di un servizio finalizzato a contrastare e reprimere fenomeni legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, al termine di un prolungato servizio di osservazione, hanno deciso di fare irruzione nel garage di proprietà di Sabato Orefice, ubicato in via Eucalipti a Melito di Napoli, dove Boccia e Gargiulo avevano appena scaricato alcuni cartoni poi accertato contenere sostanza stupefacente.

carabinieri sequestro hashish porsche-2

La conseguente ed immediata perquisizione domiciliare e personale ha consentito ai carabinieri di rinvenire e sequestrare complessivi 3000 panetti di hashish, con impressa la scritta “Porsche”, per un peso complessivo di 300 chilogrammi circa. Lo stupefacente sequestrato, se immesso in commercio, avrebbe fruttato 700.000 euro circa. Gli arrestati, sono stati condotti presso il carcere di Napoli Poggioreale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Sacerdote litiga coi fedeli e abbandona la messa

Torna su
CasertaNews è in caricamento