Sequestrato il depuratore intercomunale, Russo: "Chiarirò la mia posizione"

Il sindaco di Vitulazio commenta l'azione della Procura: "Ho fiducia nei giudici"

Il depuratore intercomunale sequestrato dalla Procura

E’ stato sequestrato questa mattina su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere il depuratore intercomunale di Vitulazio con facoltà d'uso dello stesso e nomina di un amministratore giudiziario nella persona del Professore Giovanni Auriemma. Contestualmente sono stati emessi degli avvisi di garanzia anche ai sindaci perché l’impianto non sarebbe funzionante. A confermare l’indagine è stato il sindaco di Vitulazio Raffaele Russo. “Il provvedimento dell'Autorità Giudiziazia è stato emesso a seguito di accertamenti eseguiti dalla Guardia Costiera lo scorso mese di maggio (lo sversamento di letame in mare, ndr). Ovviamente contestualmente al sequestro preventivo ho anche ricevuto (unitamente ai Sindaci attuali e precedenti che fanno parte del consorzio di Comuni) un'informazione di garanzia per inquinamento ambientale in quanto, secondo i Pubblici Ministeri, l'impianto di depurazione non sarebbe perfettamente funzionante dal mese di maggio dell'anno 2015. Ritengo anche doveroso informare che nel frattempo, quale Comune capofila, abbiamo ricevuto un finanziamento regionale con decreto del 30 ottobre 2018 di 3.744.336 euro 00 per il rifacimento di parte della rete fognaria e per la messa in sicurezza e la implementazione dell'impianto di depurazione, finanziamento sollecitato fin dall'insediamento della mia amministrazione".

sequestro depuratore intercomunale vitulazio-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel frattempo gli Uffici comunali stanno procedendo a mettere in atto con urgenza le procedure finalizzate all'esecuzione delle opera, con priorità per la messa in sicurezza e potenziamento del depuratore intercomunale. Sulla scorta delle attività poste in essere e di quelle in corso, all'esito dell'esame e dello studio degli atti di indagine, nei prossimi giorni chiederò ai PM di essere sentito al fine di chiarire la mia posizione e dimostrare  quanto fatto fino ad oggi. Resto fiducioso nell'operato dei giudici”, ha concluso il sindaco Russo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento