Rissa a bottigliate tra giovanissimi in piazza

Il vice sindaco intervenuto per calmare gli animi ha rischiato di venir colpito

Una rissa in piazza, a suon di bottiglie, tra due gruppi contrapposti di giovanissimi. È quanto accaduto questa notte a Cesa in piazza De Gasperi, dopo alcuni ragazzi si sono affrontati in una maxi rissa dopo aver bevuto.

Un caso denunciato ai carabinieri dal vice sindaco Antonio Esposito, che era anche intervenuto per cercare di sedare la rissa e chiamare le forze dell’ordine, finendo per essere quasi colpito da una bottigliata. Gli stessi protagonisti sono poi scappati quando sul posto stavano per intervenire i carabinieri.

Questa mattina, come precisato dal primo cittadino Enzo Guida, “il vice sindaco Esposito ha sporto formale denuncia ai carabinieri di Cesa. Abbiamo avuto un colloquio col maresciallo della Stazione Ugo Sorice che, nonostante il personale ridotto, ci ha assicurato che metterà in atto tutte le misure per controllare la zona”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aiutare nelle indagini potranno essere le telecamere di videosorveglianza installate in piazza De Gasperi. Dal sindaco è infine arrivato un appello ai genitori di “intervenire in maniera decisa. I protagonisti di questo episodio spiacevole sono ragazzi di Cesa, minorenni, alcuni di loro in possesso di macchine 50. Chiediamo ai genitori di intervenire per evitare altri fatti del genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento