Cronaca Pontelatone

Rifiuti speciali nell'ex area calcestruzzi, scatta il sequestro | FOTO

I carabinieri hanno rinvenuto anche due generatori rubati in un cantiere a Sant'Agata de' Goti

Maxi sequestro di rifiuti speciali e pericolosi in un'area di circa 60.000 metri quadrati già sottoposta a confisca. È il risultato del blitz congiunto dei carabinieri della stazione di Formicola e la polizia municipale di Pontelatone avvenuto in un'ex area calcestruzzi già oggetto di confisca ad opera del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere in via Taverna Nuova in località Tremola a Pontelatone.

I militari e gli agenti della polizia locale hanno riscontrato un'ingente quantità di rifiuti speciali e pericolosi (fusti di vernice, ingombranti, materiale di risulta, lattine di olio esausto, guaine, mobili in disuso, ecc.) 'impilati' in cumuli di oltre 1000 metri quadrati disseminati per l'intera area. Un'immane discarica a cielo aperto creata a ridosso di un pendio montano con presenza di rigogliosa fauna in prossimità di rivoli d'acqua affluenti del fiume Volturno.

Ma non solo, anche abibita a deposito per 'future ricettazioni'. Durante il sopralluogo infatti, le forze dell'ordine hanno scovato due generatori di elettricità impiegati perlopiù nei lavori di cantierizzazione stradale provento di un furto avvenuto qualche giorno prima a Sant'Agata dei Goti. La zona interessata da sversamento illecito di rifiuti è stata sottoposta a sequestro preventivo dagli uomini dell'Arma in attesa che si faccia luce sulla vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti speciali nell'ex area calcestruzzi, scatta il sequestro | FOTO

CasertaNews è in caricamento