Cronaca Castel Volturno

Ricerche sospese in mare: bilancio definitivo di un morto e 2 feriti

Dopo ore di paura, è emerso che l'ulteriore persona dispera era partita da una segnalazione errata nei drammatici momenti in cui si è materializzata la tragedia

È di un morto e due feriti il bilancio definitivo di quanto accaduto ieri nelle acque del mare di Castel Volturno, dove un 62enne di Cardito ha perso la vita dopo essere annegato a causa del mare molto mosso. Altri due bagnanti sono stati salvati e ricoverati alla clinica "Pineta Grande".

Per parecchie ore, Guardia Costiera di Castel Volturno e Vigili del Fuoco di Caserta hanno cercato con mezzi navali, sommozzatori e un elicottero, un disperso - che, secondo molti bagnanti della spiaggia libera di Pinetamare, avrebbe dovuto essere un 25 enne nipote del 62enne deceduto - ma con il passare delle ore si è capito che la segnalazione era errata, frutto forse dell'enorme confusione che si è generata sulla spiaggia libera.

Solo dopo alcune ore, quando è giunto un amico del 62 enne, è stato chiarito che non c'era alcun nipote. Inoltre uno dei due feriti, sentito dalla Guardia Costiera, ha ammesso che un altro ragazzo era stato soccorso e aveva fatto ritorno in spiaggia. Così l'intervento di soccorso è stato chiuso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerche sospese in mare: bilancio definitivo di un morto e 2 feriti

CasertaNews è in caricamento