menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La messa in sicurezza della casa in via Roma

La messa in sicurezza della casa in via Roma

Rapina alle Poste, chiesti i danni al Comune. Ma l'Ente denuncia i proprietari della casa

I proprietari dell'immobile di via Roma sono stati denunciati per "l'inottemperanza alla demolizione"

Un tunnel di 200 metri per tentare il colpo all'ufficio postale, un'abitazione di via Roma da mettere in sicurezza e dopo quasi un anno (era giugno 2020) i proprietari non hanno ancora ottemperato all'ordinanza del Comune, anzi hanno deciso di portare l'Ente in tribunale. E' una vicenda che ha dell'incredibile quella che si sta verificando a San Marcellino dove è partita una vera e propria bagarre tra il Comune, guidato dal sindaco Anacleto Colombiano, e una famiglia di via Roma, proprietaria dell'immobile dal quale la banda di malviventi tentò di scappare nel sistema fognario, venendo subito fermata dal blitz congiunto della Squadra Mobile e dei carabinieri di Caserta.

In pratica la famiglia ha richiesta al tribunale la condanna del Comune con un risarcimento dei danni da "50 a 260mila euro" perché praticamente il buco nella fogna avrebbe "provocato una voragine sotto il fabbricato". L'Ente ovviamente non ci sta ed ha già deciso di costituirsi in giudizio per far valere la propria tesi ma nel frattempo ha ordinato, già alcuni mesi fa, la messa in sicurezza dell'area per la "sicurezza di via Roma".

Dopo l'ordinanza però la famiglia ha fatto praticamente orecchie da mercante e anziché intervenire coi lavori ha deciso di portare l'Ente in tribunale. Ora c'è stata anche una denuncia per inottemperanza nei confronti dei proprietari che "sono intervenuti chiudendo la strada con una puntellatura che non elimina il pericolo", ha detto Colombiano. Ed ecco che quindi il sindaco ha deciso, attraverso i dirigenti comunali, di richiedere l'intervento di messa in sicurezza a danno dei proprietari perché "la puntellatura realizzata dalla famiglia non si presenta articolata in modo tale da garantire la stabilità di punta degli elementi ed al contempo non garantisce dallo slittamento".

Un intervento che il Comune aveva affidato ad una prima ditta che dopo aver accettato ha deciso di rinunciare e ora si è dato incarico ad una seconda ditta che ieri ha iniziato i lavori. "Questo permetterà finalmente - afferma il primo cittadino - di liberare la circolazione pedonale e dei veicoli su via Roma e di dare finalmente una risposta anche ai tantissimi residenti che attendono questi interventi da quasi un anno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento