menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La rapina al centro scommesse nel napoletano

La rapina al centro scommesse nel napoletano

Cassiere sparato nell'assalto al centro scommesse, presi i 3 rapinatori

I giovani fermati in una abitazione di Castel Volturno, determinanti le immagini della videosorveglianza

Si erano rifugiati nell'abitazione di Castel Volturno di proprietà della madre di uno degli indagati i tre rapinatori di Pomigliano d’Arco (Napoli) che sabato 20 luglio avevano ferito il cassiere il cassiere di un centro scommesse di Quarto (Napoli), durante una violenta rapina. Si tratta, riporta l’Ansa, di giovani che hanno 22, 18 e 29 anni, sottoposti a fermo dai militari di Pozzuoli e Quarto. I tre sono stati localizzati la sera stessa della rapina.

Determinanti sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza, le impronte lasciate sulla porta d'ingresso del centro scommesse, gli abiti e soprattutto i tatuaggi. Nelle immagini si vedono i malviventi sparare ripetutamente contro l'uomo inerme a cui, malgrado fosse a terra gravemente ferito, viene sottratto il portafogli. La refurtiva, un rotolo di banconote da 950 euro è stata trovata su una mensola in cucina.

La vittima, colpita quattro volte al fianco durante la rapina, è ricoverata in prognosi riservata ma non rischia più la vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento