Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Castel Volturno

Tensioni per la raccolta differenziata, cittadini aggrediscono il personale del Cub

Polizia municipale e Protezione civile intervengono per sedare gli animi iracondi

Attimi di tensione per la raccolta differenziata a Castel Volturno: personale del Cub e cittadini ai ferri corti per il conferimento dei rifiuti. Durante la campagna di sensibilizzazione sul territorio castellano volta al rispetto della calendarizzazione comunale per il conferimento dei rifiuti, gli addetti del personale del Cub impiegati in tale campagna in alcuni viali del territorio, in particolare via Domiziana lato Sus, sono stati aggrediti verbalmente e 'scacciati' da alcuni residenti o domiciliati che pretendevano che i rifiuti venissero raccolti nonostante non fossero correttamente smistati.

A nulla sono valse le spiegazioni e l'invito alla calma degli addetti, tant'è che si è reso necessario l'intervento della polizia municipale e della Protezione civile di Castel Volturno per sedare gli animi. Disinnescati gli animi iracondi, la campagna di sensibilizzazione è proseguita senza intoppi con la distribuzione dei calendari per la raccolta ed utili informazioni. Massima è l'attenzione dell'amministrazione comunale su tale tema. Sono state comminate sanzioni a carico dei trasgressori, privati ed esercenti commerciali per circa 10.000 euro.

"Oramai siamo arrivati ad un punto di non ritorno - afferma amareggiato l'assessore all'Ambiente nonché vice sindaco Pasquale Marrandino - non possiamo più permetterci di destinare gran parte del bilancio già in sofferenza per la carenza di gettito, per lo smaltimento dei rifiuti aggravato dall'inciviltà. La città ha bisogno di altri servizi come manutenzione delle strade, delle scuole, maggiore sicurezza sul territorio che sono elementi fondamentali per un paese dignitoso".

Una constatazione deludente e preoccupante quella dell'assessore all'Ambiente su quanto siano elevati i costi di conferimento che se così non fosse garantirebbe maggiori servizi essenziali sul territorio castellano. "La raccolta differenziata fatta correttamente con il contributo di tutti può abbassare sensibilmente i costi di conferimento - spiega Marrandino - una spada di Damocle che pende da sempre sulla testa di tutti gli amministratori comunali che si sono susseguiti a Castel Volturno. Il mio invito è una richiesta di collaborazione di tutti i cittadini perché il degrado e l'inciviltà della nostra Castel Volturno sia sempre più un ricordo lontano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni per la raccolta differenziata, cittadini aggrediscono il personale del Cub

CasertaNews è in caricamento