Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Marcianise

Favori all'Interporto, per la terza volta cambia il giudice

Fascicolo assegnato al presidente Ciocia. Processo avanti al ralenti

Non c'è pace per il processo sui presunti favori all'interporto di Marcianise che vede sul banco degli imputati il patron dell'Ise Giuseppe Barletta, l'ex dirigente ai lavori pubblici di Marcianise Gennaro Spasiano e l'ad dell'Interporto Antonio Campolattano. Cambia per la terza volta il presidente del collegio giudicante.

Il fascicolo - dopo essere transitato per le mani del giudice Roberto Donatiello (assegnato alla Corte d'Assise) e D'Angelo - è stato assegnato al presidente della Prima Sezione Penale Francesco Ciocia. Così l'ultima udienza è saltata per l'errata composizione del collegio giudicante ed il rinvio alla fine di novembre quando è in programma la testimonianza del consulente della Procura che ha fatto luce su alcune anomalie relative ai permessi a costruire, privi (ad avviso dell'accusa) della necessaria approvazione della variante urbanistica. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Andrea Piccolo, Mauro Iodice, Amedeo Barletta e l'ex pm di 'Mani Pulite' Antonio Di Pietro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Favori all'Interporto, per la terza volta cambia il giudice

CasertaNews è in caricamento