Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Pizzo sui cantieri per gli amici di Casale, due arresti

In manette i due esattori del clan Cirillo e Natale. In una circostanza hanno anche aggredito un imprenditore

Gli arresti dei carabinieri

Soldi per "gli amici di Aversa e Casale". Così si presentavano sui cantieri, tra Aversa e Lusciano, per chiedere il pizzo. Sono stati arrestati Luigi Cirillo, 53 anni, e Giovanni Natale, 51 anni, con l'accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. 

Secondo quanto ricostruito dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Aversa, che hanno svolto le indagini con il coordinamento della Dda di Napoli, i due indagati si sarebbero presentati in due diversi cantieri per chiedere la tangente. Prima hanno cercato insistentemente i titolari, poi hanno chiesto loro i soldi ed in una delle circostanze avrebbero anche aggredito un imprenditore. Le richieste estorsive non venivano portate a compimento a causa della resistenza opposta da entrambe le vittime le quali denunciavano tali eventi presso i Comandi sul territorio dell’Arma dei Carabinieri. 

Le indagini condotte attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali, servizi di osservazione, controllo e pedinamento, ed assunzione di informazioni hanno permesso di cristallizzare elementi a carico degli indagati al punto che il gip del tribunale di Napoli ha disposto la custodia cautelare in carcere. 

Cirillo e Natale erano già detenuti a Santa Maria Capua Vetere per un altro tentativo di estorsione ai danni di un altro imprenditore di Aversa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzo sui cantieri per gli amici di Casale, due arresti

CasertaNews è in caricamento