Il pentito getta ombre sull'imprenditore ucciso dalla camorra

Di Tella parla di "amicizie" tra Belardo ed alcuni esponenti dei Casalesi. Bidognetti e Guida chiamati a chiarire i dubbi

Belardo venne ucciso in corso Atella a Succivo

Antonio Belardo, l'imprenditore ucciso a Succivo nel 1991, era estraneo a dinamiche criminali? E' questa la domanda a cui dovrà dare una risposta il processo che si sta celebrando, in Corte d'Assise a Santa Maria Capua Vetere, a carico di Giuseppe Quadrano, il killer di don Peppe Diana divenuto poi collaboratore di giustizia.

Una domanda a cui non ha saputo dare una risposta Alberto Di Tella, anche lui collaboratore di giustizia e condannato a 13 anni e 4 mesi in abbreviato per lo stesso fatto di sangue. Di Tella, nel corso della sua testimonianza dinanzi alla Corte presieduta dal giudice Giovanna Napoletano, ha dichiarato che Belardo "non c'entrava nulla con il clan" salvo poi ritrattare e parlare di "amicizie" con alcuni esponenti con i Casalesi ed il fatto che "portasse soldi al clan". Come vittima o come soggetto attiguo? Restano i dubbi. Per superare l'empasse sono stati chiamati altri collaboratori di giustizia: Domenico Bidognetti e Luigi Guida. Verranno ascoltati durante la prossima udienza, fissata a metà dicembre. Nella stessa udienza verrà ascoltato anche il maresciallo dei carabinieri che condusse le indagini. 

In un primo momento l'omicidio era stato archiviato con un nulla di fatto. Le indagini difensive della parte civile, rappresentata dall'avvocato Giovanni Zara, hanno fatto riaprire le indagini arrivando ad individuare i responsabili in Quadrano e Di Tella. Quadrano, anche lui collaboratore di giustizia, però, pur ammettendo di essere il mandante del delitto, aveva spiegato come l'omicidio di Belardo fosse maturato nell'ambito di una faida interna al clan dei Casalesi. Per la parte civile, invece, l'omicidio sarebbe avvenuto in quanto la vittima si sarebbe opposto alle richieste di pizzo del clan dei Casalesi. Una questione che resta ancora aperta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento