menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Caserta

L'ospedale di Caserta

Operato dopo l’incidente sul cantiere, l’ospedale paga un maxi risarcimento

L’uomo ha ottenuto 6500 euro per i danni causati dalla responsabilità dei medici

Un risarcimento da 6500 euro per i danni derivati dalla responsabilità medica in occasione delle cure ricevute presso l’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta. È la cifra ricevuta da C.A., che ha chiuso così una transazione con l'Ente dopo aver presentato istanza di ricorso per accertamento tecnico preventivo al tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

L’uomo era stato protagonista di un incidente sul lavoro a Capri, in un cantiere da lui diretto. Dopo un primo ricorso alle cure nel pronto soccorso del ‘Cantalupi’ di Capri, C.A., era stato trasportato a Caserta, dove è stato sottoposto a vari esami e visite di controllo in Ortopedia. Lo stesso successivamente è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e dopo 2 giorni era uscito dall’ospedale contro il parere sanitario, salvo poi effettuare tre visite di controllo presso la stessa Unità Operativa Complessa.

Nell’istanza di ricorso veniva quindi richiesta al tribunale la nomina di un medico legale per l’accertamento della condotta dei sanitari dell’ospedale e il danno biologico. Informato del caso la AmTrust Europe, impresa assicuratrice garante per i sinistri occorsi presso l’azienda ospedaliera del Capoluogo, la stessa ha richiesto e ottenuto l’autorizzazione per liquidare 6500 a C.A., al fine di tutelare l’azienda ospedaliera da un eventuale giudizio di merito e anche nei confronti di una eventuale azione di rivalsa esercitabile dall’Inail.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento