Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Incinta e positiva, va in coma: i medici fanno nascere il bambino. La sorella “Pregate per lei”

Il racconto della donna: “E’ stata mandata a casa dopo il tampone, poi la situazione è degenerata”

La disperazione, seguita da una parentesi di gioia che però non riesce ancora a cancellare l’angoscia per una ragazza di 28 anni che è ancora in Terapia intensiva in ospedale.

E’ la storia di una 28enne di Santa Maria Capua Vetere che, incinta di 8 mesi, ha scoperto di essere positiva. A raccontare la storia è stata la sorella che si è affidata alla pagina Facebook Ciò che vedo in città - Smcv. “Mia sorella si era recata al pronto soccorso di Caserta per dolori di pancia e difficoltà respiratorie".

Solo che, dopo aver effettuato il tampone, la ragazza risulta positiva. “Mia sorella è stata mandata a casa, con problemi respiratori in atto e senza fare una tac”.

La situazione però degenera: “Dopo pochi giorni mia sorella è in gravissime condizioni, ricoverata al Secondo Policlinico di Napoli dove in primis hanno fatto nascere il bambino di urgenza, che fortuna sta bene. Mia sorella è in Terapia intensiva, intubata, in coma farmacologico con ventilatori polmonari; ha un polmone collassato, l’altro molto danneggiato. Una ragazza di 28 anni, sana, che non ha mai fumato, con 3 bambine che la aspettano a casa ed il marito, ora tutti positivi”.

La rabbia della sorella è legata al fatto che sia stata mandata a casa senza fare esami. "Se fosse stato fatto qualcosa ai polmoni…”. Ed ora la richiesta è solo una: “Vi chiedo solo di pregare per lei”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incinta e positiva, va in coma: i medici fanno nascere il bambino. La sorella “Pregate per lei”

CasertaNews è in caricamento