menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palazzo crollato in piazza Marconi

Il palazzo crollato in piazza Marconi

Palazzo crollato in piazza, c'è un indagato che rischia il processo

La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio. Il Comune si costituisce parte civile

C’è una persona indagata per il crollo della ex scuola in piazza Marconi ad Aversa avvenuto il 17 dicembre 2019 e che, solo per miracolo, non ha fatto vittime.

La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha infatti chiesto il rinvio a giudizio del tecnico che aveva certificato all'Ente Comuneale di eliminato pericolo a seguito di ordinanza di messa in sicurezza firmata dal dirigente nel marzo 2017. Per questo motivo il Comune di Aversa ha dato mandato all’avvocato Domenico Pignetti di costituirsi in giudizio nell’udienza preliminare che sarà svolta tra qualche settimana.

La richiesta di rinvio a giudizio arriva dopo dieci mesi di indagini da parte dei magistrati della Procura di Napoli Nord per hanno accertato eventuali responsabilità per il crollo di una parte di un palazzo di proprietà dei frati minori conventuali appartenenti alla Curia di Napoli in Piazza Marconi, la storica “piazza Mercato”, che è stata anche sede di una scuola più di venti anni fa.

Da tempo lo stabile era chiuso e il crollo fortunatamente avvenne di notte solo che gli inquirenti hanno voluto vederci chiaro, soprattutto considerando che quell'area era stata già indicata 'a rischio crollo'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento